Novelli, è italiana la prima radio Android che si connette alla rete 4G

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 22 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Sempre più spesso le trasmissioni radiofoniche corrono su internet, con i non indifferenti vantaggi – rispetto alla ricezione “on air” in FM o AM – di poter ricevere canali di tutto il mondo e senza interferenze. Non a caso, sulle auto sono sempre più diffusi i sistemi multimediali in grado di ricevere anche le radio via internet. A casa si può utilizzare il computer, il tablet o lo smartphone, ma per chi cerca un apparecchio più ”specializzato” con funzionalità dedicate l’italiana Radio Novelli ha realizzato la prima radio 4G al mondo, che unisce in un unico dispositivo una classica radio FM/AM e Dab, connettività mobile 4G per l’ascolto e la visione di contenuti audio e video sul web e lettore CD/DVD, il tutto basato sul sistema operativo Android e supportato da un display touch da 6 pollici e da un’adeguata potenza audio.

Novelli, è italiana la prima radio Android che si connette alla rete 4G - immagine 1

Brevettata da Paolo Novelli, titolare della storico negozio romano di elettronica da sessant’anni sul mercato, la Radio RDN 4G consente, grazie ad Android, di utilizzare applicazioni come Spotify, YouTube o Skype, navigare sul web e riprodurre contenuti multimediali presenti su supporti ottici e digitali, anche attraverso i comandi vocali. Per connettersi alla rete, oltre alle connessioni wi-fi e LAN, il dispositivo può connettersi alle reti mobili 4G grazie allo slot per scheda SIM. Non a caso la società, oltre a vendere la Radio RDN 4G sul mercato libero (la commercializzazione è prevista subito dopo l’estate), punta a distribuirla anche attraverso le compagnie telefoniche che, grazie a questo apparecchio, potrebbero inserirsi nel mercato della radiodiffusione, settore in continua crescita che in base ai dati FCP-Assoradio, ha registrato un aumento del fatturato pubblicitario nazionale di quasi il 6% rispetto al 2015.

La Radio RDN 4G sarà disponibile in tre versioni (small, medium e large) a partire da 200 euro. Secondo Paolo Novelli, questo dispositivo “è destinato a rivoluzionare la fruizione radiofonica così come è stata fino a oggi. Le sue elevate prestazioni e la sua versatilità, oltre ad essere apprezzate dagli entusiasti della tecnologia, sono utili per chi non usa abitualmente internet e non è un nativo digitale, ovvero circa 22 milioni di persone solo in Italia”.

Tra le funzionalità si segnalano “Artist Mode”, che aggiunge un comando vocale di ricerca per l’accesso ai contenuti online dell’artista o autore prescelto: brano musicale, audiolibro, podcast e altro. Allo stesso modo, durante l’ascolto, l´utente può chiedere vocalmente di continuare ad ascoltare i contenuti relativi a uno specifico artista. Inoltre attraverso una webcam da 5 megapixel e appositi algoritmi di calcolo, RDN 4G è in grado di riconoscere in base al viso età, sesso e macro-area geografica di provenienza dell’utente, così da proporgli selezioni musicali e video personalizzati.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate