Non solo taxi: CNH (Fiat) presenta il primo trattore a guida autonoma

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 05 Settembre 16 Autore: Stefano Fossati
Dopo i taxi e gli autobus a guida autonoma, ecco il trattore a giuda autonoma. Il prototipo è stato presentato da CNH Industrial (la divisione veicoli industriali del gruppo Fiat Chrysler) all’annuale appuntamento Farm Progress Show nell’Iowa.

I vantaggi d questo mezzo agricolo “driverless” sarebbero notevoli: gli agricoltori potrebbero programmarlo per eseguire il lavoro desiderato, quindi dedicarsi ad altre mansioni o controllarne l’attività da un computer o un tablet comodamente seduti in ufficio, al fresco dell’aria condizionata, anziché sotto la calura del sole in mezzo ai campi. Per di più, il trattore autonomo potrebbe tranquillamente lavorare 24 ore su 24.

Non solo taxi: CNH (Fiat) presenta il primo trattore a guida autonoma - immagine 1

Per realizzarlo, CNH si è avvalsa della collaborazione di Autonomous Solutions, una società dello Utah specializzata in tecnologie robotiche. Il prototipo è dotato di una serie di sensori e videocamere e anche di un radar, che consentono al veicolo di evitare ostacoli garantendo al tempo stesso la sicurezza di persone e animali presenti nell’area di lavoro: se qualcuno (o qualcosa) dovesse trovarsi inaspettatamente sulla traiettoria del trattore, questo si arresterebbe immediatamente e invierebbe un alert all’applicazione di controllo, grazie alla quale l’agricoltore potrebbe controllare la natura dell’ostacolo attraverso le videocamere di bordo. E se, nel frattempo, la causa dello stop (ad esempio una mucca) dovesse spostarsi dall’area monitorata dal mezzo, questo potrebbe (a seconda della programmazione) rimanere comunque in attesa di istruzioni oppure riprendere autonomamente il lavoro.

Non solo: i sensori del trattore possono raccogliere una serie di dati sulle condizioni del suolo e delle colture, grazie alle quali l’agricoltore può stabilire le attività più appropriate per le coltivazioni, oppure lasciare che sia il trattore stesso a “decidere” sulla base dei parametri impostati. In un futuro più lontano, CNH prevede di sviluppare ulteriormente i sensori del veicolo per consentire l’automatizzazione di attività sempre più complesse, oltre a estendere la guida autonoma a tutte le macchine agricole, dalle mietitrebbiatrici ai mezzi per il trasporto del grano.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE