No alle foto dei vostri figli online

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 09 Aprile 15 Autore:
Categoria: sicurezza
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum
Valentina Sellaroli, Pubblico Ministero presso il Tribunale per i Minorenni di Torino, sostiene che la pubblicazione e condivisione online delle foto dei propri bambini sia pericolosa. Anche se la nuova funzione Scrapbook di Facebook migliora la gestione privacy, i rischi online rimangono alti.

Partiamo da Scrapbook (trad. "album"). Sarà disponibile a breve negli Stati Uniti e più avanti probabilmente negli altri paesi. Si tratta di un gestore di foto che organizza in maniera più efficiente tutti i propri scatti sfruttando specifici TAG. "Se scegli di taggare tuo figlio in una foto questa sarà aggiunta in un album personalizzabile", si legge sul blog ufficiale. "E le foto che decidi di taggare potranno essere condivise con i tuoi amici o gli amici della tua compagna/o".

In pratica la condivisione è più restrittiva a garanzia della propria privacy, come d´altronde consente anche la pagina Facebook principale – se non costringesse a perdere la testa dietro alle opzioni di personalizzazione. Dopodiché il TAG può essere effettuato solo dai genitori e non da amici o estranei. l rischio di esporsi a situazioni pericolose però non cambia.
"Il primo ´invito´ alla prudenza viene banalmente dalla diffusività del mezzo. Pubblicare su internet la foto dei propri bambini è di per sé atto che potenzialmente può raggiungere un numero di persone, conosciute e non, indiscutibilmente più ampio che non il semplice gesto di mettere la foto dei propri figli più o meno in mostra sulla propria scrivania", sottolinea il PM Sellaroli.



[  [1] 2  3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter