Microsoft compra SwiftKey, tastiera cult per Android e iOS

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 04 Febbraio 16 Autore: Stefano Fossati
Microsoft ha acquisito (per 250 milioni di dollari) SwiftKey, società inglese nota per avere sviluppato l’omonima tastiera software “predittiva” molto apprezzata dagli utenti di smartphone, sia su piattaforma Android che su iOS, anche per la possibilità di essere usata senza mai staccare le dita dal display. Facile pensare che Microsoft si affretterà a integrare la tastiera SwiftKey nei dispositivi Windows 10 Mobile e in altri prodotti; in ogni caso il gruppo ha chiarito che proseguirà lo sviluppo delle versioni per i sistemi operativi mobili di Google e Apple.

La SwiftKey è stata lanciata per Android nel 2010 (è stata l’app a pagamento più scaricata su Google Play nel 2012 e 2013) e per iOS meno di due anni fa: si calcola che la sua tecnologia sia utilizzata oggi su più di 300 milioni di dispositivi. Parte dei ricavi della società sviluppatrice deriva dalla concessione in licenza della sua tecnologia ai produttori di smartphone, che la integrano nelle tastiere “di serie” sui propri device.

Microsoft compra SwiftKey, tastiera cult per Android e iOS - immagine 1

Il funzionamento della SwiftKey è basato su un algoritmo, realizzato sulla base dell’analisi di grandi quantità di testi, in grado di agevolare la scrittura prevedendo le successive parole che l’utente dovrà digitare. In ogni caso, l’interesse di Microsoft non è solo per la tastiera: SwiftKey è basata sull’intelligenza artificiale e sulla gestione del linguaggio naturale, caratteristiche che caratterizzeranno sempre di più applicazioni e piattaforme software in futuro.

Harry Shum, executive vice president della tecnologia di Microsoft, ha detto che il gruppo rivelerà nei prossimi mesi maggiori dettagli su come SwiftKey sarà integrata nella tecnologia Word Flow di Redmond, aggiungendo che l’accordo rappresenta l’ulteriore dimostrazione di come Microsoft intenda portare tecnologie e applicazioni chiave su diverse piattaforme, da Windows ad Android passando per iOS. Inoltre, ha spiegato il manager, “la tecnologia predittiva di SwiftKey è in linea con gli investimenti e le ambizioni di Microsoft nello sviluppo di sistemi intelligenti che possano lavorare sempre di più per conto degli utenti e sotto il loro controllo”.

Da parte loro i fondatori di SwiftKey, Jon Reynolds e Ben Medlock, hanno commentato che l’accordo con Microsoft è “la giusta mossa in avanti nel nostro percorso”, confermando che le app della società continueranno a essere disponibili gratuitamente tanto per Android quanto per iOS: “Siamo concentrati come sempre nel loro sviluppo in nuove e innovative direzioni”, hanno concluso. Oltre alla sede di Southwark (Londra), attualmente Swiftkey ha uffici anche a San Francisco (Usa) e nella capitale sudcoreana Seul.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate