Messaggi che si autodistruggono in Gmail

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 16 Agosto 15 Autore: Pinter
Messaggi che si autodistruggono in Gmail
Dmail è un’estensione per Google Chrome che permette di programmare  l’autodistruzione di un vostro messaggio di posta elettronica inviato con Gmail al termine di un periodo preimpostato: un’ora, un giorno, una settimana. Per sfruttare la funzione è indispensabile usare l’interfaccia web di Gmail sul browser di Google.

Una volta installata Dmail, potrete compilare un messaggio di posta elettronica in maniera tradizionale; prima di premere il tasto “Invia” ricordatevi di abilitare Dmail con l’apposito interruttore e scegliere la “data di scadenza” del messaggio di posta elettronica.

Se il destinatario ha Dmail installato sul suo browser vedrà il messaggio su Gmail in maniera tradizionale; se invece non ha Dmail installato o utilizza un client di posta elettronica, dovrà cliccare su un link che aprirà una nuova finestra esterna dove sarà visibile il messaggio. Superata la data di scadenza, il messaggio verrà distrutto ed apparirà come una serie di caratteri privi di senso.

Il sistema si basa sull’impiego della crittografia a 256-bit. In sintesi, una copia criptata del messaggio è inviata ad un data center gestito da Dmail, mentre al destinatario vengono recapitati sia l’indirizzo del server che la chiave per decriptare il contenuto. In questo modo, il mittente ha in qualsiasi momento la possibilità di eliminare l’email rendendola illeggibile. In tal caso chi l’avrà ricevuta e proverà ad aprirla visualizzerà un avviso: “Questo messaggio è stato distrutto e non è più disponibile”.
Dmail cripta il messaggio localmente sul vostro computer, il corpo del testo crittografato viene inviato ai server di Dmail, mentre la chiave di decrittazione e un link vengono inviati ai destinatari tramite Gmail.

Né Dmail né Gmail ottengono sia il messaggio crittografato, sia la chiave di decrittazione, in modo che solo il mittente e il destinatario siano in grado di visualizzare il messaggio in maniera leggibile. Una volta “scaduto”, il messaggio viene cancellato dai server di Dmail.

Il team al lavoro sul servizio (una parte di quello che cura il progetto Delicious) ha già annunciato di voler lanciare le applicazioni Android e iOS entro la fine dell’anno, integrando nuove funzionalità come la gestione allo stesso modo dei documenti allegati ai messaggi. Oltre al modello freemium, verranno anche proposte formule a pagamento, indirizzate principalmente all’utenza professionale: Individual, Startup ed Enterprise.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE