Meizu entra nel mercato italiano con l’M3 Note

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 20 Agosto 16 Autore: Fabio Ferraro
Meizu inizia a compiere i primi passi nel mercato italiano. Uno dei primi prodotti lanciati nel bel paese è il phablet M3 Note, un prodotto di fascia media che saprà conquistare con il suo ottimo rapporto qualità–prezzo. Meizu M3 Note è un device dalle dimensioni importanti (153,6 x 75,5 x 8,2 mm), con uno schermo IPS FullHD da 5,5 pollici che offre una buona resa dei colori. 

Meizu entra nel mercato italiano con l’M3 Note - immagine 1

Caratterizzato da forme morbide e arrotondate, ha una scocca realizzata completamente in alluminio, dando l’impressione di trovarsi dinanzi a un device di alta fascia, solido e resistente. Il processore, un Mediatek MT6755 Helio P10 Octa-core a 1,8 Ghz offre buone prestazioni, rendendo l’utilizzo del M3 Note piacevole e fluido, anche portandolo sotto sforzo. Pure non raggiungendo i risultati prestazionali di processori di alta fascia, risulta affidabile e in grado di supportare alti carichi di lavoro.

Buona anche la resa della GPU, un Mali-t860 MP2. Completano il comparto hardware 2 Gb di ram e una memoria interna di 16 Gb. L’M3 Note dispone di due fotocamere: posteriore a 13 megapixel e frontale a 5 megapixel. La fotocamera posteriore, coadiuvata da 2 flash led, offre ottimi risultati, risultando uno delle migliori note del device. Gli scatti sono infatti piene di dettagli e con un’ottima resa dei colori. Unico difetto è la lentezza che a volte soffre la messa a fuoco.  Buona anche la qualità della registrazione video (fino a 1080p) e della fotocamera frontale.

Meizu entra nel mercato italiano con l’M3 Note - immagine 2


Altra nota positiva è data dal comparto audio, con un buon bilanciamento del volume e un’ottima qualità. La connettività è garantita da Wifi ac, Bluetooth 4.0 e un modulo LTE fino a 150 Mbps. Assente invece l’NFC. È inoltre disponibile un buon lettore di impronte digitali (posto nel tasto Home frontale) che permetterà l’autentificazione per l’accesso al dispositivo.
Fiore all’occhiello dell’M3 Note è però l’autonomia, garantita da una batteria a 4100 mAh in grado di consentire un uso moderato fino a 2 giorni. Molto personale è invece il giudizio sul software: la FlyMe installata sull’M3 Note, basata su un datato Android 5.1 Lollipop, si discosta sensibilmente dalle versioni standard del sistema operativo di Google.

Presente solo il tasto home, che potrà consentire di tornare alla schermata principale ma ha anche la funzione di “tasto indietro”, a seconda di come viene tappato. Assente anche l’app drawer e la schermata di configurazione per l’integrazione con l’account Google. Un’interfaccia quindi diversa che, con un po´ di pratica può anche essere preferita alla classica visualizzazione dell’ambiente Android, ma che può essere facilmente risolta con un launcher alternativo.

Meizu entra nel mercato italiano con l’M3 Note - immagine 3

Il prezzo di listino di Meizu M3 Note è di 219 € (anche se è facile trovarlo anche a costi inferiori) ed offre caratteristiche difficilmente riscontrabili in prodotti della stessa fascia di prezzo. Un buon device e un prezzo accessibile faranno di questo device un ottimo trampolino di lancio da parte dell’azienda cinese nel mercato italiano.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate