Megaupload: verso la cancellazione dei dati degli Utenti

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 30 Gennaio 12 Autore: Gianplugged
Megaupload: verso la cancellazione dei dati degli Utenti
La recente operazione che l´FBI ha condotto nei confronti di Megaupload sta per avere come conseguenza non solo la chiusura del sito e l´arresto dei suoi responsabili, ma anche la cancellazione definitiva dei dati uploadati dagli utenti prima dell´azione legale che ha messo fine al cyberlocker.

La cancellazione dei dati potrebbe avvenire nel giro di pochi giorni, ma non è però direttamente ordinata dalle autorità statunitensi. Si tratta invece di una conseguenza che ha alla base motivazioni commerciali: le società che fornivano servizi di hosting al sito non hanno ovviamente più ricevuto il pagamento per i loro servizi in seguito alla chiusura del sito e al congelamento dei conti bancari di Kim Dotcom e soci. Quindi potrebbero presto decidere di cancellare definitivamente i dati ospitati sui loro server.

"Non si tratta affatto di dati sotto sequestro" ha dichiarato Ira Rothken, legale di Megaupload "Ma la chiusura del servizio sta portando inevitabilmente alla loro cancellazione".

E´ molto difficile a questo punto che i navigatori possano recuperare i loro dati, anche nel caso in cui si tratti di file assolutamente legali. Nella remota eventualità che Megaupload possa riavere la disponibilità  dei suoi conti, ciò non avverrà infatti di certo a breve e i suoi debiti verso i fornitori aumenteranno. Inoltre, anche l´ipotesi di una riapertura temporanea e parziale del sito per permettere il recupero dei dati legali degli utenti appare alquanto remota e complessa, viste le problematiche tecniche da affrontare.

Recentemente, il Partito Pirata catalano ha promosso una class action degli utenti di Megaupload contro l´FBI nel tentativo di poter richiedere un risarcimento danni per gli utenti che avevano nel cyberlocker file completamente legali e che sono stati comunque colpiti dall´azione delle autorità USA.

Intanto, alternative a Megaupload come Depositfiles, Uploaded.to, Hotfile e Rapidshare, in seguito alla chiusura del cyberlocker di Dotcom hanno registrato una vera e propria impennata di traffico.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE