Lo smartwatch è troppo piccolo per le tue dita? Usa il braccio come touch screen

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 09 Maggio 16 Autore: Stefano Fossati
Lo schermo dello smartwatch è troppo piccolo e scomodo per le tue dita? Allora puoi trasformare il tuo braccio in un touchpad. O almeno potresti farlo in futuro, grazie a un progetto del Future Interfaces Group della Canergie Mellon University di Pittsburgh, in Pennsylvania, che ha messo a punto una nuova tecnologia che trasforma la pelle in sensore.



“Piccoli dispositivi indossabili stanno diventando velocemente possibili piattaforme di computing. Però le loro piccole dimensioni limitano fortemente l’esperienza degli utenti”, scrivono i ricercatori. Per questo, gli scienziati hanno pensato di estendere le funzionalità del touch screen alla pelle. Il prototipo da loro realizzato, chiamato Skintrack, è formato da due componenti: un anello trasmettitore e un bracciale che integra al proprio interno degli elettrodi in grado di rilevare i movimenti del dito su cui è indossato l’anello.

Quando il dito tocca la pelle, l’anello invia infatti dei segnali elettrici ad alta frequenza al bracciale, utilizzando il corpo umano come conduttore di energia: queste frequenze sono del tutto sicure e vengono già impiegate ad esempio nelle tecnologie medicali. Il sistema riconosce i movimenti del dito sulla base della distanza di quest’ultimo dagli elettrodi, ma anche tutte le gesture normalmente utilizzate sui touch screen come il “tap”, lo “swipe”, il “pinch” e così via. Inoltre i ricercatori hanno introdotto alcune gesture specifiche: nel video di presentazione si nota come, disegnando con il dito la lettera “N” sul braccio, sull’orologio venga lanciiata un’app di news, mentre con la lettera “S” si silenzia la suoneria di una chiamata in arrivo.

E non c’è nemmeno bisogno di scoprire il braccio: la tecnologia funziona anche attraverso uno strato di tessuto. Secondo gli sviluppatori, una volta che l’utente si abitua a usarla, il sistema è in grado di fornire lo stesso grado di accuratezza di un normale touch screen. Il gruppo di ricerca sottolinea che questa tecnologia è caratterizzata da costi e consumi energetici contenuti, prestandosi a essere facilmente integrata nei futuri smartwatch in modo da arricchire l’interazione degli utenti al di là dei ristretti confini dei loro piccoli schermi.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate