Linux Mandrake Gaming Edition

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 18 Febbraio 02 Autore: Michel Morelli
Giocare è forse la cosa più vecchia di questo mondo. Dai tempi dei tempi il gioco era il momento di svago che tutti cercavano almeno una volta al giorno. Ed ora che i computer sono sempre più potenti e che le schede grafiche rasentano la realtà, creare un gioco per PC è diveuto quasi un´arte. Ma non per tutti. Gli utenti di Linux sono sempre stati penalizzati da questo punto di vista, anche perché il sistema operativo “del pinguino” è nato per fare da server e non per essere una postazione da gioco. 

Ma finalmente le cose iniziano a cambiare a partire dalle distribuzioni più famose che iniziano a diversificare le proprie linee di prodotti separando in modo sempre più marcato la linea server dalla linea dedicata al Desktop. Se la RedHat è da sempre la distribuzione che si è affermata per le sue potenzialità dal lato server, la Mandrake si sta affermando sempre di più come distribuzione di riferimento per tutto quello che è Desktop specialmente ora che ha iniziato a commercializzare la sua distribuzione Gaming Edition. E come primo “gioco” la Mandrake non poteva che mettere sul mercato The Sims, il gioco targato Maxis che sta riscuotendo sempre più successo. Ma per fare tutto questo la Mandrake si è appoggiata alla TransGaming Technologies la quale ha preso il progetto Wine migliorandone il codice sorgente tanto da poterlo utilizzare per far girare altri giochi quali ad esempio Return To Castle Wolfenstein e Diablo II.


Vi è però un problema: la versione di Wine creata dalla Transgaming, intitolata xWine , non è sotto GPL ma sotto Alladin Free Public License ed è da considerarsi una cosa distinta rispetto al progetto Wine. Questo però non vuole dire che non si possa utilizzare liberamente per progetti senza scopo di lucro, come ad esempio la creazione di giochi OpenSource. La stessa Transgaming Inc. ringrazia coloro che hanno partecipato e che partecipano al progetto WINE e si dice disponibile (in futuro) a rilasciare porzioni del proprio progetto xWine da portare sotto WINE.


Prima di andare avanti nella presentazione della Mandrake Gaming Edition vorrei ringraziare la TransGaming che me ne ha fornita una copia di prova.


Iniziamo subito dal contenuto della scatola: 3 cdrom dedicati alla vera e propria distribuzione Mandrake (un cdrom è intitolato Commercial Application e contiene prodotti del calibro di StarOffice) più il cdrom “The Sims”. Come ogni distribuzione a pagamento vi è (incluso nella scatola) un manuale dedicato alla distribuzione Mandrake che segue l´utente dall´installazione alla configurazione finale e nel caso della Mandrake Gaming Edition vi è inoltre il manuale del gioco “The Sims”.



[  [1] 2  3  4     Successiva »   ]

Pagine Totali: 4

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter