Leap Motion, le mani come controller per la realtà virtuale

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 28 Marzo 16 Autore: Pinter
Leap Motion si basa su una tecnologia che permetta di utilizzare le proprie mani come dei veri e propri controller.

Recentemente gli sviluppatori hanno condiviso la demo Blocks, un video che ci permette di scoprire come stanno procedendo i lavori per trasformare le proprie mani in controller precisi e affidabili con i quali interagire con praticamente ogni oggetto della realtà virtuale.


La Leap Motion è una società di sviluppo tecnologico specializzata nel fabbricare tecnologie di rilevazione del movimento nell´interazione fra uomo e computer.

Il Leap è una piccola periferica USB che è stata progettata per essere posta su una scrivania reale rivolta verso l´alto. Usando 2 telecamere e 3 LED infrarossi essa osserva un´area approssimativamente a forma di semisfera di circa un metro. Essa è progettata per identificare dita (o oggetti simili come una penna) con una precisione di 0,01 mm.

Questa prodotto si differenzia dalla Kinect di Microsoft per l´area di funzionamento più piccola anche se la Kinect  identifica meglio i movimenti in una stanza. In una dimostrazione al CNET viene mostrato ´The Leap´ che adempie compiti come navigare in un sito web, usare il gesto pinch-to-zoom (pizzica per zoomare),disegno di alta precisione e manipolazione di dati in 3D.

Leap Motion annuncia ora un corposo aggiornamento per la sua tecnologia hardware/software che consente il tracciamento delle mani che ora è più preciso e prevede anche la realtà virtuale.


Quando Leap Motion è stato presentato nel 2012 l’obbiettivo dichiarato era quello di offrire all’utente la possibilità di interfacciarsi con il computer in maniera totalmente innovativa e a tratti fantascientifica, rendendo obsoleti mouse e tastiera.

Inizialmente il dispositivo non ha riscosso molto successo, tuttavia con l’avvento della realtà virtuale, che ha reso inadatti all’uso mouse e tastiera, tecnologie come Leap Motion iniziano finalmente ad avere un senso.​

Così ieri è stato annunciato Orion: un corposo aggiornamento software per Leap Motion che rappresenta una radicale rivoluzione rispetto a quanto visto fino ad oggi grazie ad un miglior riconoscimento del movimento delle mani ed in generale ad una minore latenza.

Secondo quanto riportato nel comunicato ufficiale, l’obbiettivo finale della società è quello di integrare Leap Motion all’interno dei visori per la realtà virtuale, anche se per il momento non è dato sapere quali di questi, in arrivo nei prossimi mesi, sfrutteranno questo tipo di tecnologia.

Secondo le parole di Michael Buckwald, CEO e cofondatore di Leap Motion, "Orion è la prima versione di tracking che registra i movimenti di dita e mani in maniera cosi accurata da far dimenticare agli utenti che ci sia una qualche separazione tra loro e la tecnologia".

Leap Motion, le mani come controller per la realtà virtuale - immagine 1

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE