Notizia Precedente
Shotcut 15.03.03

Le persone dai capelli rossi si sentono discriminate da Apple

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 05 Marzo 15 Autore: Pinter
Le persone dai capelli rossi si sentono discriminate da Apple
La protesta delle persone dai capelli rossi non si ferma: a lanciarla suChange.org è il sito di “rossi” GingerParrot. Si riferisce  alla  recente campagna di Apple di diversificazione degli emoji – le faccine – per renderli realmente espressivi di tutte le realtà umane presenti sul pianeta. Secondo il sito, nella release, in arrivo con l’update del sistema operativo mobile di Cupertino a iOS 8.3, tra i 300 nuovi simboli presenti non ci sarà neanche una faccina dai capelli rossi. “Malgrado la presenza della luna in ognuna delle sue fasi e ben due differenti rappresentazioni di una pecora. Suvvia!”, recita scandalizzato il redattore dell’articolo di protesta, verosimilmente Emma Kelly, proprietaria del sito.

Le persone con i capelli rossi naturali rappresentano meno del 2% della popolazione mondiale. “Ma”, prosegue il sito, “se l’idea di Apple è diversificare, allora ci sono 138 milioni di iPhone che aspettano che questo accada davvero”. Anche con un emoji fulva. Malgrado la grande condivisione sui social network, la petizione però non sembra smuovere granché gli animi: i sottoscrittori sono poco più di 2500 con un tasso di crescita non troppo confortante.

Ogni volta che Apple si muove, è destinata a fare molto rumore. Anche per nulla, come può essere considerato questo movimento di protesta. Ma nell’epoca social, niente può essere dato per scontato. E così non sono solo i rossi a lamentarsi con Cupertino. Sul Guardian l’articolo di Rhik Samadder nota – citando anche Wittgenstein – come nella lista di Cupertino siano “censurate” anche le faccine con la barba (di gran moda, con gli hipster) e i neri africani. La questione non è semplice e, come fa notare The Atlantic, non si può risolvere solo con l’introduzione delle sei tonalità differenti di pelle (determinate dalla Fitzpatrick Scale) da parte di Apple. La soluzione? Nessuna, se non mettersi l’animo in pace: esistono innumerevoli tipologie di esseri umani e non possono essere rappresentati dal sistema Unicode che raccoglie qualcosa come 700 emoji. Perché, per esempio, non sono sufficientemente rappresentate le faccine con gli occhiali? Anche i miopi hanno i loro diritti.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Digital Imaging

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate