La strategia di Google per conquistare il mercato del cloud

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 27 Luglio 16 Autore: Fabio Ferraro
Nell’ampio mercato del cloud computing rivaleggiano tre dei più importanti colossi della rete: Amazon, Microsoft e Google. Amazon Web Services, con un fatturato di circa 2,6 miliardi di dollari (di cui il 56% è generato dal servizio cloud, lanciato dieci anni fa) è il leader indiscusso della nuova business technology, potendo avvalersi soprattutto di milioni di nuove feature ogni anno per il proprio cloud e limitati strumenti di intelligenza artificiale.

La strategia di Google per conquistare il mercato del cloud - immagine 1

Microsoft, invece, con il suo cloud Azure, costituito nel 2010 e sviluppatosi soprattutto l’anno precedente, ha il vantaggio di essere conosciuta dalla maggior parte dei consumatori di tutto il mondo, che apprezzano e hanno “familiarità” con i prodotti proposti dall’azienda.

La strategia di Google per conquistare il mercato del cloud - immagine 2

E infine, troviamo Google, che con il suo Google Cloud Platform, rappresenta, fra le grandi, il concorrente più debole di questo fruttuoso mercato. Posizione che, all’azienda di Mountain View sembra non bastare, portandola ad adottare nuove strategie per ottenere la leadership del mercato del cloud.

La strategia di Google per conquistare il mercato del cloud - immagine 3

Come prima mossa, Google è riuscita a ridurre i costi di gestione, potendo così offrire servizi a prezzi più competitivi. Questo è stato reso possibile grazie all’utilizzo di un’avanzata intelligenza artificiale per la gestione dei propri server, fattore che ha permesso di diminuire la spesa per l’energia elettrica utilizzata per l’alimentazione e il raffreddamento di oltre il 15%.
Secondo punto della strategia di Google è direttamente legata alla “conoscenza” che l’azienda ha potuto affinare grazie ai servizi offerti per la ricerca sul web e alle informazioni provenienti dal mercato mobile: strumenti resi disponibili alle aziende.

Infine, i piani di crescita dell’azienda di Mountain View passano attraverso un diverso uso delle infrastrutture: Google offrirà ai propri clienti delle reti super-veloci, che permetteranno interazioni immediate. Tutto questo grazie allo spostamento della gestione del bacino di utenza della West Coast verso i più veloci data center dell’Oregon piuttosto che in quelli presenti in Iowa, con un notevole incremento delle prestazioni.
Google riuscirà ad ottenere la leadership di un mercato in crescente crescita come quello del cloud sfruttando intelligenza artificiale e infrastrutture super veloci o dovrà accontentarsi, almeno in questo campo, dell’ultimo gradino del podio a favore di Amazon e Microsoft?
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate