La RiAA contro Audiogalaxy

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 26 Maggio 02 Autore: Alberto
La RIAA ha depositato presso la Corte Federale di New York una causa contro Audiogalaxy, creando così un'altro fronte nelle battaglie legali dell'industria discografica contro i servizi di scambio post-Napster.

Il RIAA ha attualmente in piedi cause per il copyright contro Napster, le reti di StreamCast ed i relativi software (Morpheus, Kazaa di Amsterdam, Grokster), MP3Board e Madster (conosciuti meglio come Aimster).

Come è noto Audiogalaxy aveva preso nel corso del 2001 l'impegno di "filtrare" i brani soggetti a copyright, il cui elenco era periodicamente fornito dalla RIAA. Ma, come già era successo per Napster, le misure adottate si sono dimostrate inefficaci e insufficienti. "Se avessero dimostrato la capacità di filtrare, non saremmo qui," ha detto Oppenheim, vice presidente di RIAA. "Un programmatore principiante sarebbe capace di far meglio."
Audiogalaxy filtra alcune ricerche, ma il processo sembra avere la caratteristica dell'aleatorietà.
Una ricerca su Simon and Garfunkel's "The Sound of Silence" - un brano segnalato dalla RIAA - ha fornito 41 risultati. Il primo è stato bloccato ed è stato restituito il messaggio "RICERCA VIETATA. Non potete scaricare questa canzone a causa delle limitazioni sul copyright. Provare con una una ricerca diversa." Ma le 40 versioni restanti della canzone non sono state in alcun modo bloccate!

Questa nuova notizia avvalora la tesi della "vulnerabilità legale" delle suddette reti "proprietarie" rispetto alla rete Gnutella, rete "decentralizzata" i cui servent stanno migliorando in qualità ed affidabilità di giorno in giorno, con una crescente popolarità presso gli utenti del P2P.

Notizia da News.com
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Multimedia e Burning

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE