La Polizia italiana potrà accedere da remoto al vostro PC

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 30 Marzo 15 Autore: Pinter
La Polizia italiana potrà accedere da remoto al vostro PC
Meno privacy su Pc e social. La polizia potrà utilizzare programmi per acquisire da remoto le comunicazioni e i dati presenti in un sistema informatico. È una delle novità approvate in Commissione al decreto anti-terrorismo.

Nuovo Decreto Legislativo: la polizia potrà utilizzare programmi per acquisire da remoto le comunicazioni e i dati presenti in un sistema informatico, viene anche autorizzata l’intercettazione preventiva sulle reti informatiche: è una delle novità principali approvate in Commissione al decreto antiterrorismo. Il pubblico ministero potrà conservare i dati di traffico fino a 24 mesi. I provider su Internet saranno obbligati a oscurare i contenuti illeciti legati ai reati di terrorismo, pubblicati dagli utenti. L’uso del web e di strumenti informatici per perpetrare reati di terrorismo (arruolamento di foreign fighters, propaganda, ecc) diventa un’aggravante che comporta l’obbligo di arresto in flagranza.

Intanto, dopo il nuovo impasse sul parere della commissione Bilancio della Camera al ddl di conversione del decreto antiterrorismo e di proroga delle missioni internazionali, Rocco Palese (FI) propone che l’esame del provvedimento sia rinviato alla seduta di giovedì mattina. Proposta accolta dalle opposizioni e anche dal Pd. La presidente di turno, Marina Sereni, constatata l’unanimità dell’Aula, stabilisce che si riprenda l’esame del testo licenziato dalle commissione Difesa e Giustizia nella seduta di giovedì mattina, a partire dalle 9. Nel frattempo, la commissione Bilancio dovrà terminare il suo esame sulle coperture e dare così il suo parere.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE