La BSA contro la pirateria informatica

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 04 Giugno 02 Autore: Alberto
La BSA - Business Software Alliance - sta utilizzando un nuovo strumento per la ricerca del software illegalmente distribuito.
Sono molti i casi negli Stati Uniti di impiegati di imprese commerciali e università che, utilizzando i programmi di file-sharing, commerciano software copiato.
La BSA ha affermato di stare utilizzando un agente intelligente prodotto dalla MediaForce Inc. di New York per scandagliare e ricercare in Internet i distributori illegali di software.
Con questo strumento la BSA è messa in grado di riconoscere il software utilizzato e l'indirizzo IP del distributore illegale; tramite poi il Whois database della Chantilly, si rintraccia l'indirizzo del possessore al quale viene inviato un "avviso" che lo invita a sospendere l'attività illegale.
In altri casi viene avvisato l'ISP che provvede a localizzare il distributore illegale e a sospendergli il contratto per il collegamento ad Internet.

Nei soli primi tre mesi di quest'anno sono stati inviati almeno 8500 avvisi. La BSA non è stata in grado di fornire i risultati dell'impatto dell'iniziativa su università americane e grandi compagnie, in particolare sul numero delle dismissioni degli impiegati che esercitavano quest'attività fraudolenta, ma sicuramente almeno due compagnie hanno confermato di aver licenziato alcuni dipendenti.

Fonte: Computerworld
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE