L'iPhone 8 potrebbe slittare al 2018

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 05 Maggio 17 Autore: Stefano Fossati
L’iPhone del decennale potrebbe arrivare… undici anni dopo la presentazione del primo modello. Gli analisti di Deutsche Bank rilanciano infatti le voci – già circolate nelle scorse settimane – di uno slittamento del lancio dell’iPhone 8 rispetto all’atteso appuntamento di settembre, spingendosi però a sostenere che il nuovo smartphone Apple potrebbe arrivare addirittura nel 2018. Le cause, secondo gli esperti della banca tedesca, sarebbero "la scarsità di componenti chiave e le difficoltà tecnologiche".

L'iPhone 8 potrebbe slittare al 2018 - immagine 1

Apple iPhone 7 Plus Smartphone 4G (Display: 5,5" - 32 GB - iOS 10) Nero (Nero opaco) [Italia]
Amazon.it: 770,00 € - Prezzo scontato, stai risparmiando: 169,00 €
Compra ora
Così, in autunno la casa di Cupertino potrebbe limitarsi a presentare gli iPhone 7S e iPhone 7S Plus, versioni aggiornate degli attuali modelli di punta. Fra le “difficoltà tecnologiche” che l’azienda si trova ad affrontare – stando a quanto riferito giorni fa dal sempre bene informato Ming-Chi Kuo di Kgi Securities – ci sarebbe l´integrazione del lettore di impronte digitali nel display che, grazie all’eliminazione del tradizionale tasto home, avrà dimensioni notevoli e bordi sottilissimi seguendo la tendenza lanciata dal concorrente Galaxy S8 di Samsung (che però ha il lettore di impronte digitali sul dorso). Sul nuovo iPhone, il tasto in questione – ipotizza il sito iDrop News – potrebbe essere rimpiazzato da un´area funzioni alla base dello schermo, simile alla Touch Bar che equipaggia i nuovi MacBook Pro. Apple starebbe inoltre tentando di integrare nel display anche la fotocamera frontale, che potrebbe adottare la doppia lente per migliorare i selfie.

Sempre in base alle indiscrezioni più insistenti, l’iPhone 8 potrebbe avere anche la parte posteriore in vetro in modo da consentire (finalmente) l’adozione della ricarica wireless; si parla anche della possibile adozione di una doppia batteria per aumentare l´autonomia e della tecnologia di riconoscimento facciale.

Ai problemi tecnici, poi, potrebbero aggiungersi quelli legali: secondo Bloomberg, il produttore di chip Qualcomm, nell’ambito della battaglia giudiziaria contro Apple per questioni di royalty, potrebbe chiedere all´agenzia per la concorrenza USA di bloccare le importazioni nel Paese di iPhone, prodotti in Asia.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE