Installare e disinstallare software con Mandrake

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 16 Febbraio 03 Autore: Gandalf
INTRODUZIONE

Seppur le installazioni di default di sistemi linux-based, soprattutto quelli destinati all´utenza desktop, offrano un pacchetto programmi pienamente soddisfacente per l´utilizzo quotidiano, prima o poi avrete la necessità di installare qualcosa.Per tale operazione potete affidarvi a diversi metodi, alcuni dei quali cambiano a seconda della distribuzione a cui si fa riferimento, in questa guida parleremo di Mandrake 9.2 è della sua politica in fatto di installazione e disinstallazione software, basata su urpmi. 

 L´intento non è di darvi un elenco delle funzioni dei vari comandi, per questo c´è già man, piuttosto quello di guidarvi nell´utilizzo di urpmi da console per approdare come conseguenza naturale e in modo indolore ad rpmDrake, l´interfaccia grafica. Per tale ragione cercherò di affrontare gradualmente l´argomento, con esempi pratici, offrendovi qualche certezza e qualche spunto. Cominciamo definendo alcuni termini che ci torneranno utili.
Dipendenze

Una delle situazione più comuni che bisogna affrontare durante l´installazione di un programma in ambiente linux è la risoluzione delle dipendenze. Per ogni programma che si voglia installare bisogna accertarsi che tutte le librerie ed il software a cui si appoggia siano già presenti sul PC e lo siano nei posti giusti. Fatte poche eccezioni e per nostra fortuna, quasi tutte le distro si affidano a strumenti che automatizzano il processo di risoluzione delle dipendenze.

Cosa è urpmi?

Urpmi sta per User RPM Install ed è una versione potenziata di rpm (RedHat Package Manager). Introdotta dal team di Mandrake si è andata perfezionando col tempo, sino a divenire uno strumento semplice e completo cui delegare tutto il lavoro di ricerca, installazione e rimozione del software..

rpm.

rpm è l´estensione dei file che sono stati impacchettati per essere utilizzati con urpmi e con rpm. La praticità di queste confezioni è innegabile, rende inutile la compilazione del software sotto mandrake. Praticamente qualunque pacchetto ci possa servire è disponibile già compilato ed in .rpm. Ovviamente la scelta può anche essere soggettiva e orientata verso la compilazione, avere comunque la possibilità di scegliere è una libertà preziosa.

Medium e Media -> Supporto e supporti

Con questo termine si definisce la fonte dei pacchetti .rpm disponibili per l´installazione, questa può essere una cartella, un CD, un server ftp od http ed infine un PC connesso ad una LAN.Non appena installato il sistema operativo, i supporti disponibili sono i tre CD di installazione che vengono aggiunti automaticamente. Non è poco considerando che sono tre CD zeppi di .rpm compilati per Mandrake 9.2, ma spesso non bastano...

[  [1] 2  3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 6

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter