In Brasile un Tribunale blocca Whatsapp per 48 ore

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 18 Dicembre 15 Autore: Pinter
Per due giorni consecutivi è stato effettuato un blocco di 48 ore in cui cittadini brasiliani non hanno  potuto utilizzare WhatsApp per effetto di una decisione del Tribunale di Sao Bernardo do Campo, nell’entroterra di San Paolo. 

Il blocco sarebbe dovuto durare fino alle 3 di mattina di domani, ma alle 18:33 di ora italiana Whatsapp è tornata online in Brasile. Lo ha comunicato su Facebook lo stesso Zuckerberg, che ha ringraziato tutti gli utenti che si erano ribellati al blocco: «La vostra voce è stata ascoltata».

Secondo il tribunale di San Paolo, i responsabili di WhatsApp (che è di proprietà di Facebook), il 23 luglio scorso non avrebbero rispettato l’ordine di un giudice emesso nell’ambito di un processo penale caratterizzato dal segreto istruttorio.

L’azienda avrebbe ignorato anche una seconda notificazione pervenuta ad agosto e il pubblico ministero ha così deciso la sospensione temporanea del servizio in tutto il Paese, lasciando milioni di utenti senza accesso. In Brasile, WhatsApp, infatti, è una delle app per cellulare più usate in assoluto: secondo dati GlobalWebIndex il 62% degli utenti brasiliani di Internet tra i 16  e i 64 anni usa WhatsApp ogni mese.

In Brasile un Tribunale blocca Whatsapp per 48 ore - immagine 1

Una decisione inusuale aspramente criticata da Mark Zuckerberg che su Facebook aveva scritto: “...un giudice brasiliano ha bloccato WhatsApp a oltre 100 milioni di persone che vi fanno affidamento nel suo paese. Questo è un giorno triste per il Brasile. Fino ad oggi il paese è stato alleato nella creazione di una rete internet aperta. Sono sbalordito che i nostri sforzi per proteggere i dati della gente si traducano in una decisione così estrema di un giudice, che punisce ogni persona che in Brasile usa WhatsApp, speriamo che i giudici ci ripensino.”

La mossa della giustizia brasiliana è stata letta da molti, come l’occasione che telco e governo bramavano da tempo per colpire il social network: le telco brasiliane hanno lavorato mesi per convincere il governo che il servizio voce di WhatsApp fosse illegale e non regolato e hanno pubblicamente criticato l’effetto WhatsApp che ha sottratto loro milioni di clienti.

Con il capovolgimento delle sorti la sentenza conferma il principio di base per cui Whatsapp non è più considerabile una semplice app ma un servizio.

Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate