Articolo Precedente
Waste

Il valore del documento elettronico nell’aula di un Tribunale

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 07 Luglio 04 Autore: Andrea Lisi - 18664 letture
Categoria: windows
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Il valore del documento elettronico nell’aula di un Tribunale

Alcune riflessioni a propositodelle ultime pronunce giurisprudenziali sul valore dell’e-mail.

 

 

Premessa. Le nuove tecnologie informatiche entrano nelleaule di giustizia 

Ormai si susseguono in Italia i decreti ingiuntivi basatiesclusivamente sulla produzione di semplici e-mail, le quali - secondo unacorretta lettura dell´art. 10 II comma del TUDA - possono essere considerate valida "forma scritta", liberamentevalutabile dal giudice ai fini probatori. Ultimo in ordine diarrivo il decreto ingiuntivo n. 375 del 07.06.2004 - Dott.L. Acquarone, il quale haaccolto la tesi dottrinale (e ormai giurisprudenziale) secondo la quale laposta elettronica può essere considerata un documento elettronico con firmaelettronica "leggera", pur liberamente valutabile dal Giudice aisensi dell´art. 10 II coma del T.U.D.A. (il testo deldecreto ingiuntivo è acquisibile sul sito www.scint.it



alla pagina http://www.scint.it/news_new.php?id=466).  



Infatti,se già telegrammi, telex, telefaxerano entrati prepotentemente nelle aule dei Tribunali, non c’era alcunaragione plausibile per la quale anche un mezzo di comunicazione così diffuso,come l’e-mail, non bussasse a quelle porte!



E’ ormai indubitabile che il servizio offerto dalla Rete – che, come noto, permette loscambio in tempo reale e a costi irrisori di documenti, immagini, video e suoni– non assolve più l’esclusivo compito di rendere possibile lo scambio dicomunicazioni a carattere friendly, maviene sempre più utilizzato anche per finalità commerciali.



Non desta alcuno stupore, quindi, che proposte edaccettazioni contrattuali possano correre lungo i bitdella rete, che gli incontri di lavoro possano fissarsi per e.mail (ma addirittura ancheattraverso un breve messaggio del tipo sms),che - per venire più da vicino alla recente decisione del Tribunale di Mondovì - attraverso una e.mail si possa operare un riconoscimento di debito.



Nelpresente saggio si eviterà di soffermarsi compiutamente sulle questioni sorte in ordine alla sicurezza della trasmissione e ai pericoli diviolazione della privacy a seguito del diffondersi dell’uso delle e.mail e degli altri serviziofferti da internet: naturalmente tale pericolo esiste allo stesso modo in cuiè possibile che sia contraffatta la nostra firma su un documento contrattuale oche quest’ultimo nella sua interezza vengafalsificato!



Ciò che non può e non deve rimanere estraneo agli interpretidel diritto è il compito di valutare se, ed entro quali limiti,un fenomeno così largamente diffuso, quale è quello dell’invio di una e.mail, possa essere comunque considerato giuridicamenterilevante e parificabile ad un documento scritto o lasciato invece in un limbonon definibile, privo di giuridica esistenza.



E la giurisprudenza sembra dare ragione all’indirizzo interpretativo di chi è convinto, come lo scrivente, che vada la pena disforzarsi di recepire anche giuridicamente il cambiamento determinato dalla Società dell’Informazione, dove il nuovolinguaggio si evolve, il "nuovo scritto" è costituito dai bit direttamente connessi al mouse che stringiamo ogni giorno per concluderei nostri affari e non c´è ragione alcuna per sostenere che tutto quello che si visualizza on line nonabbia valore giuridico...  almeno agiudicare da alcune decisioni di recente adottate dai Giudici civili, sia purin una fase monitoria!

In particolare, il Tribunale di Cuneo per primo (D.I.15.12.2003, n. 848) e, successivamente, quello di Bari(D.I. 20.01.2004, n. 89) hanno riconosciuto all’e.mail il valore di documento informatico provvisto difirma elettronica cd. “leggera” che soddisfa, quindi, il requisito dellaforma scritta!

 



[  [1] 2  3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 6

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate