Il registro di sistema di Windows

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 25 Settembre 16 Autore: Fabio Ferraro
Diverse volte abbiamo parlato di strumenti in grado di pulire le chiavi di registro del sistema, in modo tale da migliorare la salute e le prestazioni del nostro pc. Ma cosa sono e a che servono le chiavi di registro? Un file di registro è un attore importante per il corretto avvio di una macchina che utilizza un sistema operativo Windows. Questi contengono tutte le informazioni relative alla configurazione dell’OS e degli applicativi installati (lo sfondo del desktop, le preferenze sui colori o sulla posizioni di barre, le licenze dei software, etc). Ogni modifica che viene quindi apportata alle configurazioni di sistema, dal pannello di controllo, dal menu delle impostazioni di un software, dalle impostazioni di sistema, vengono quindi immagazzinate in questi file. Il registro si occupa inoltre della gestione delle DLL (Dynamic Link Library – Librerie Dinamiche o Condivise), librerie contenenti codice di programmazione di funzioni comuni che possono essere richiamate dagli applicativi. Ogni DLL ha un punto di ingresso richiamabile dai software che ne sfruttano le funzioni. Compito del registro di sistema è memorizzare le posizioni delle diverse librerie in modo da essere così facilmente richiamabili. Il registro di sistema è organizzato in una gerarchia ad albero ed utilizza sezioni principali (chiavi) ed elementi (valori).

Il primo livello delle chiavi è indicato dal prefisso HKEY (Handle to a KEY)
HKEY_CLASSES_ROOT, contiene informazioni relative agli applicativi installati nella macchina.
HKEY_USERS, raccoglie informazioni relative a tutti gli utenti di un pc.
HKEY_CURRENT_USER, memorizza tutte le informazioni relative al profilo utente attivo, quali le impostazioni del desktop, la cronologia, configurazioni personalizzate, etc. E’ un collegamento alla chiave relativa all’utente presente in HKEY_USERS.
HKEY_LOCAL_MACHINE, salva le configurazioni comuni a tutti gli utenti, quali informazioni hardware (nella sottochiave SYSTEM) e software.
HKEY_CURRENT_CONFIG, raccoglie informazioni temporanee di sessione relative ai dispositivi attivi in sistema.

Il registro di sistema di Windows - immagine 1

Per indicare l’indirizzo di ogni sottochiave viene utilizzata una sintassi simile a quella del file explorer di Windows. Ad esempio, HKEY_LOCAL_MACHINE SYSTEMSelect .

Il registro di sistema di Windows - immagine 2
Un valore, infine, può contenere un gruppo di stringhe di caratteri, una sequenza di byte, un numero a 32 bit, una stringa che si riferisca a variabili d’ambiente o un valore non definito (indicato con REG_NONE). Per visualizzare e modificare le chiavi del registro di sistema, può essere utilizzato l’apposito tool messo a disposizione da Microsoft (richiamabile scrivendo in esegui o nella barra di ricerca di Cortana “regedit”).
È sconsigliato per gli utenti meno esperti, apportare modifiche al registro di sistema in quanto potrebbe comportare il malfunzionamenti della macchina.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE