Il biglietto dell’autobus si paga con l’unghia

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 19 Luglio 16 Autore: Stefano Fossati
Il biglietto dei mezzi pubblici d’ora in poi si pagherà sull’unghia. Anzi, con l’unghia. Il designer britannico di gioielleria Lucle Davis ha infatti realizzato un set di unghie artificiali (da donna, ovviamente) in acrilico nelle quali ha integrato il chip RFID di una Oyster card, la carta prepagata contacless per il pagamento rapido delle corse sui trasporti pubblici nell’area di Londra. Indossandole, basterà avvicinarle al lettore di carte sui mezzi o all’ingresso delle stazioni per pagare con un semplice gesto, senza doversi preoccupare di dove sia finita la tessera o del rischio di perderla.

Il biglietto dell’autobus si paga con l’unghia - immagine 1

Le unghie artificiali con RFID integrato presentate da Davis hanno un look molto “fashion” in bianco e due toni di blu: sui mezzi pubblici faranno certamente un figurone, oltre a rendere più comodo e veloce il pagamento del biglietto. Restano però i dubbi sull’aspetto regolamentare: tecnicamente, infatti, queste unghie violano il regolamento dei trasporti di Londra, che vieta espressamente di manomettere le Oyster card e di rimuovere il chip RFID in esse contenuto.

Un controllore “fiscale” potrebbe dunque multare la passeggera con il biglietto nelle unghie, anche se lo stesso risultasse regolarmente pagato e valido. Non sappiamo se Lucle Davis, oltre a progettare le unghie con RFID, abbia inoltrato una richiesta di modifica delle norme all’autorità che gestisce i trasporti londinesi. In ogni caso, le utenti abituali di unghie artificiali ben sanno che, integrando il chip al loro interno, il rischio di perdere il ticket prepagato non è affatto scongiurato al cento per cento, data la facilità con cui questi “accessori da manicure” possono staccarsi nella routine quotidiana.

Il biglietto dell’autobus si paga con l’unghia - immagine 2

C’è poi da considerare come offrire la stessa comodità al pubblico maschile, che (salvo rare e bizzare eccezioni) normalmente non indossa unghie artificiali. A meno che la possibilità di pagare il treno e l’autobus con il gesto di un dito non faccia esplodere una nuova moda anche fra i più compassati impiegati della City…

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE