Il Task Manager di Windows 10 e 8

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 16 Febbraio 16 Autore: Fabio Ferraro
Il task manager (o Gestione Attività) di Windows 10 (e 8) è profondamente cambiato in confronto alla versione di 7, accrescendo le sue funzionalità e la semplicità di utilizzo.

Il task manager è visualizzabile cliccando col tasto destro del mouse sulla barra degli strumenti e, dal menu contestuale, scegliendo “Gestione attività” o, in alternativa, premendo contemporaneamente sulla tastiera la combinazione di tasti “Ctrl – Alt – Canc”.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 1

Di default, all’apertura, il task manager mostrerà la lista dei processi attivi nel pc. Da qui potremo terminare facilmente qualsiasi programma attivo.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 2

Per ottenere maggiori informazioni, clicchiamo su “più dettagli”. La schermata iniziale è “Processi”, dove visualizzeremo tutte le attività del computer coadiuvate da informazioni relative all’utilizzo di CPU, Memoria, Disco e Rete. Le diverse sfumature di giallo che colorano i dati indicano il consumo di risorsa che quella attività richiede: più questa sarà onerosa, più il colore sarà scuro. Cliccando sulla piccola freccia accanto alle voci relative alle applicazioni attive, potremo visualizzare i servizi che esso utilizza. Dal menu contestuale che apparirà cliccando con il tasto destro del mouse su un elemento della lista, potremo terminare l’attività, aprire il percorso file o visualizzare informazioni relative su internet.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 3

La sezione “Prestazioni” mostra un grafico relativo all’utilizzo di CPU, Memoria (ossia di ram), Disco (singolarmente per ogni hard drive installato), ed Ethernet. Avremo inoltre informazioni sull’hardware installato sulla macchina (processore, tipologia e quantità di Ram, ecc..).

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 4

Su “Cronologia applicazioni” potremo analizzare lo storico della richiesta di risorse dei vari programmi installati sul computer.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 5

Piacevole novità proviene dalla schermata “Avvio”, in cui potremo gestire i programmi che partono all’avvio del pc. Potremo disabilitarne l’avvio dal menu contestuale. Informazione interessante è la voce “Impatto di avvio”.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 6

“Utenti” mostra le risorse utilizzato da ogni account connesso al computer.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 7

La schermata “Dettagli” è un potente strumento che ci permetterà di effettuare diverse operazioni sulle applicazioni attive sulla macchina: dal menu contestuale potremo terminare un’attività o l’intero albero di processi (ossia tutti i processi utilizzati da una singola attività), modificare la priorità o assegnare un Core dedicato ad una attività.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 8

Infine, la schermata “Servizi” permette di visualizzare, avviare, terminare o riavviare i servizi di Windows.

Il Task Manager di Windows 10 e 8 - immagine 9

Il nuovo Task Manager è uno strumento potente e, nel contempo, facile da usare, che apporta miglioramenti sensibili al vecchio task manager delle versioni precedenti.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE