Il Social Network Apple Ping chiuderà i battenti il 30 settembre

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 13 Settembre 12 Autore: Gianplugged
Il Social Network Apple Ping chiuderà i battenti il 30 settembre
Ping, il social network che Apple ha lanciato come parte di iTunes nel 2010 chiuderà i battenti a partire dal 30 settembre. Un messaggio sul servizio annuncia la data di chiusura alla fine del mese. Non vengono inoltre accettati nuovi iscritti.

Ping è il servizio sociale con il quale Apple aveva debuttato nel mercato dei social network e consente di vedere la musica preferita dagli amici o acquistata dagli altri utenti su iTunes. Dopo un primo periodo di entusiasmo immediatamente dopo il lancio, Ping ha poi tradito le aspettative e non è mai decollato.

Lo scorso maggio, il CEO Apple Tim Cook aveva in qualche modo anticipato le sorti del servizio nel corso di un intervista: "Alcuni clienti lo amano, ma i numeri sono bassi. Quindi non lo so, lo chiuderemo? Vedremo” aveva detto "Gli utenti hanno votato e ci siamo detti che non è un prodotto in cui abbiamo intenzione di spendere molte energie" aveva poi aggiunto.

Cook, nella medesima intervista aveva anche spiegato la sua "visione sociale" per la mela: "Apple non ha bisogno di possedere una rete sociale, se questo è il cuore della tua domanda. Ma ha bisogno di essere sociale? La risposta è sì. Ma i modi in cui oggi lo facciamo sono per esempio l´integrazione di Twitter in iOS, oppure la possibilità di visualizzare e integrare Twitter in Mac OS X . Inoltre anche iMessage può essere considerato un servizio sociale". Recentemente  erano  emerse  indiscrezioni, smentite poi da Apple, che indicavano un possibile interesse da parte della mela nell´investire in Twitter.

Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE