Il Samsung Galaxy S7 “best smartphone” secondo Consumer Reports

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 24 Marzo 16 Autore: Stefano Fossati
Nel 2013, con il Galaxy S4, Samsung introdusse nel suo smartphone top di gamma funzionalità apparentemente innovative, al limite del futuribile, come lo “smart scroll”, che attraverso la fotocamera anteriore monitorava lo sguardo dell’utente per fare scorrere automaticamente le pagine che stava leggendo, o la “pausa intelligente”, che metteva automaticamente in pausa i video di YouTube quando si spostava lo sguardo dallo schermo. Caratteristiche buone per stupire gli amici, ma evidentemente non così fondamentali per gli utenti: l’S4 non riuscì a bissare lo strepitoso successo del predecessore Galaxy S3, né si può dire che quelle funzionalità fecero la differenza nel convincere molti consumatori a preferire lo smartphone di Samsung rispetto all’iPhone 5.

E infatti, quelle funzioni – che peraltro appesantivano il software del telefono, a discapito della fluidità dui funzionamento - sono sparite dai successivi dispositivi della casa coreana (o quantomeno sono state disattivate di default e “nascoste” fra i menu delle impostazioni, se proprio qualcuno non potesse farne a meno). Al contrario, da un paio di anni Samsung ha imboccato la strada opposta: meno funzioni “innovative” ma inutili per la maggior parte degli utenti, semplificando e alleggerendo la TouchWiz (l’interfaccia Android personalizzata dalla casa) per renderla più usabile e reattiva; al contrario,con il nuovo Galaxy S7 ha introdotto caratteristiche apparentemente poco innovative e anzi “ripescate” da modelli del passato, ma rimpiante da molti utenti (impermeabilità, supporto alle schede microSD, batteria di maggiore capacità a costo di aumentare lo spessore del dispositivo), grazie alle quali ha conquistato non solo il favore di gran parte delle recensioni, ma anche il titolo “best smartphone” da parte del severo Consumer Reports.

Il Samsung Galaxy S7 “best smartphone” secondo Consumer Reports - immagine 1

Le caratteristiche vincenti, secondo il magazine americano, sono l’eccellente fotocamera (la migliore nel mercato degli smartphone), il processore velocissimo, lo schermo dall’altissima risoluzione e – appunto – l’ottima durata della batteria, la memoria espandibile e la resistenza all’acqua. A dimostrazione, appunto, che oggi gli utenti, anche in uno smartphone top di gamma, attribuiscono valore a funzionalità realmente utili, piuttosto che a innovazioni “di nicchia” delle quali gran parte degli utenti non sente la necessità. Così, ad esempio, il “3d Touch” introdotto da Apple con l’iPhone 6s, nonostante l’entusiasmo generato sui media, non ha impressionato più di tanto gli utenti “comuni”, molti dei quali continuano a comprare il “vecchio” iPhone 6, quasi identico al successore ma privo di quella funzionalità.

Allo stesso modo, Consumer Reports sottolinea come la batteria del Samsung Galaxy S7 “regga” oltre 24 ore di conversazione simulata, più del doppio dell’iPhone 6s. E il fatto che il dispositivo coreano, per ottenere questo risultato, abbia rinunciato alla corsa al “telefono più sottile del mondo”, non influisce negativamente sul giudizio. Anche perché il maggiore spessore, oltre a favorire la presa del dispositivo, è dissimulato dai bordi curvi della parte posteriore.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE