Il 70% degli studenti usa i social ma non il PC

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 04 Dicembre 15 Autore: Fabio
Con l´intenzione di digitalizzare i nativi digitali nasce il progetto ´Le Avventure di Supertab´ dopo che i dati hanno reso evidente una delle conseguenze del digital divide: il 70% degli studenti usa i social in maniera approfondita quotidianamente, ma non sa utilizzare pc e internet.
Una delle cause pare essere quella dell´ecosistema di studio: la dotazione informatica delle scuole è - per usare un eufemismo - arcaica, dove nel 60% dei casi si comunica ancora via fax invece che attraverso le email e il 70% degli insegnanti non ha ricevuto una formazione adeguata per poter trasferire conoscenze informatiche (anche di base) ai propri studenti.
La seconda edizione de ´Le Avventure di Supertab´ è stata presentata alla Camera dei Deputati.
La scorsa edizione ha visto partecipare 4.000 classi delle scuole elementari e medie, distribuite in tutto il Paese per un totale di circa 85 mila alunni insieme ai loro genitori.
L´obbiettivo del progetto è quello di aiutare gli studenti e i genitori a capire, attraverso consigli e materiali educativi, non soltanto il significato di termini quali "browser", "phishing", "spam" e "privacy", ma anche quali sono i comportamenti da tenere per navigare sul web in sicurezza, difendendosi da eventuali insidie nascoste nella rete.

digital divide
La dichiarazione di Matteo Cristiani, professore aggregato di Informatica all´Università degli Studi di Verona, è chiara: il progetto "va nella direzione di colmare il gap del digital divide, ossia quella mancanza di connettività e di digitalizzazione che caratterizza spesso i cittadini italiani, soprattutto se pensiamo che il 15% delle famiglie del nostro Paese non ha internet a casa".
L´eco di Diego Cardini, componente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della camera dei Deputati risponde altrettanto chiaramente che il progetto "sposa perfettamente l´azione del governo, attraverso la legge sulla Buona scuola, per poter utilizzare sempre di più la rete in funzione della formazione e dell´educazione dei bambini che rappresentano gli adulti di domani"

In sostanza, stiamo lavorando tutti per evidenziare che la rete non è un luogo oscuro da cui fuggire, ma con gli attrezzi giusti a disposizione è una bella passeggiata.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate