I dati di 4 milioni di utenti di siti porno disponibili nel dark web

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 25 Aprile 16 Autore: Andrea Mancini
Le email e le password di quasi quattro milioni di utenti registrati a siti porno sono stati messi in vendita sul dark web per 300 dollari. Una cifra molto bassa che ha fatto preoccupare molti utenti di internet che in passato hanno visitato siti pornografici e che avrebbero preferito mantenere l´anonimato. L´annuncio è apparso all´improvviso su uno dei siti marketplace del deep web per la misera cifra di trecento dollari, che potrebbe invogliare chiunque ad acquistarli per controllare chi è registrato.

Le email corrispondo agli utenti registrati al sito Naughty America e secondo alcuni esperti potrebbero contenere anche i dati di persone con account sui siti porno più famosi come Youporn e Pornhub. L´hacker che ha messo in vendita i dati si dice sicuro che i nomi siano veri ed è disposto a cedere i file con le informazioni a chiunque paghi la cifra richiesta. L´alto numero di email ha fatto pensare che alcune di esse potessero essere false, come capitato in passato con altri leaks, ma l´hacker ha assicurato che sono tutti veri.

I dati di 4 milioni di utenti di siti porno disponibili nel dark web - immagine 1

Il ladro di dati ha detto nel forum del dark web, dove ha postato l´annuncio, che ha ottenuto i dati grazie alla bassa sicurezza dei server di Naughty America, ha anche sottolineato quanto per lui sia stato molto facile accedere alle password.
Se qualche partner geloso volesse scoprire se il proprio compagno o compagna è registrato ad uno di questi siti non dovrebbe far altro che spendere 300 dollari, anche se si tratta pur sempre di una transazione illegale.
Il sito porno inoltre ha al suo interno altri siti dedicati al mondo gay e l´hacker ha detto di aver scovato i dati anche degli utenti registrati a quel sito.

Un sito americano si è fatto dare dall´hacker alcune email rubate dai server e ha poi contattato gli utenti. Tutti hanno confermato di essere in effetti registrati al sito e che quindi al più presto cambieranno la password. Se i dati risultassero veri si tratterebbe di una pessima figura e di un duro colpo  per l´industria del porno che punta da sempre sull´anonimato dei propri clienti soprattutto nel settore online.

Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE