I colossi del web si alleano per creare i video open source del futuro

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 27 Settembre 15 Autore: Pinter
I colossi del web si alleano per creare i video open source del futuro
Alliance for Open Media è la nuova alleanza open source siglata da Netflix, Amazon, Google, Microsoft, Intel, Mozilla e Cisco. L´obiettivo è quello di sviluppare formati video, codec e altre tecnologie video di nuova generazione totalmente royalty-free.

Il nuovo formato sarà royalty free, quindi se una società sarà in grado di costruire un software per la creazione o la conversione di video nel formato non dovrà pagare una tassa. Secondo un post sul blog di Mozilla, il piano è quello di rilasciare lo standard sotto la licenza open source molto permissiva Apache 2.0.

E´ senza dubbio una svolta per il settore anche perché si parla di standard fondamentali per il mercato video che consentiranno la completa interoperabilità tra piattaforme e distributori diversi. Allo stesso tempo, sebbene sia scontata la condivisione del know how tecnologico, Mozilla ha sottolineato che sarà avviata un´analisi di tutti i brevetti a disposizione per realizzare il codec del futuro.

Ovviamente questo non vuol dire che il precedente lavoro svolto da ogni singolo associato andrà perduto, anzi. La base di partenza potrebbe essere rappresentata da Daala di Mozilla, oppure Thor di Cisco, oppure ancora dal VP10 di Google.
Infatti gli ingegneri di Cisco e Google hanno già contribuito alla creazione di Daala in passato, quindi c´è un precedente di collaborazione tra queste aziende.

Nello specifico il progetto è ambizioso. Sulla carta si vorrebbe sviluppare un formato aperto, interoperabile, ottimizzato per il Web e scalabile in relazione a ogni dispositivo e alla banda passante. Senza dimenticare il supporto allo streaming in tempo reale per fini commerciali o non commerciali, quindi di fatto con la possibilità di integrare un sistema di cifratura.

Apple, che sviluppa il proprio browser Safari e Facebook sono assenti dal gruppo. Il nuovo formato, che non ha ancora un nome, potrebbe aiutare i giganti di Internet ad allontanarsi da Adobe Flash. Sarà progettato specificamente per la   distribuzione di video in streaming sul web, con l´obiettivo di renderlo adatto per i dispositivi a bassa potenza.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Digital Imaging

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE