I Certificati Digitali

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 04 Febbraio 05 Autore: Alberto

Come riferito in una nostra News, il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera alla "Posta Elettronica Certificata". Cosa si intende con questo termine? Precisamente che l´invio e la ricezione di una mail ha un completo valore legale , come avviene per la tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento rispetto alla lettera con affrancatura ordinaria. “Certificare” significa che il mittente riceve dal proprio gestore di posta una ricevuta che costituisce prova legale dell´avvenuta spedizione del messaggio e dell´eventuale allegata documentazione. 



Allo stesso modo, quando il messaggio perviene al destinatario, il suo gestore di posta invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna, con l´indicazione di data ed orario, a prescindere dall´apertura del messaggio. Insieme alla ricevuta di consegna, inoltre, il gestore del destinatario può anche inviare al mittente la copia completa del testo del messaggio. Per regolare questa attività è stato demandata al CNIPA - Centro Nazionale per l´Informatica nella Pubblica Amministrazione - un´attività di vigilanza e di controllo nonché la creazione di un elenco ufficiale dei gestori di posta elettronica certificata . Presso ogni gestore di posta elettronica verrà istituito un Log dei messaggi , il registro informatico delle operazioni relative alle trasmissioni effettuate con posta elettronica certificata. In tal modo, nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, con lo stesso valore giuridico delle ricevute, sarà conservata per 30 mesi.



Ma in qual maniera si realizza la Posta Elettronica Certificata? Attraverso la firma digitale . La firma digitale è utile nel momento in cui è necessario sottoscrivere una dichiarazione ottenendo la garanzia di integrità dei dati oggetto della sottoscrizione e di autenticità delle informazioni relative al sottoscrittore. La garanzia che la posta elettronica, dopo la sottoscrizione con la firma digitale, non possa essere modificata, la certezza che solo il titolare del certificato possa aver sottoscritto il documento, unite al ruolo del certificatore che garantisce la veridicità e la correttezza delle informazioni riportate nel certificato (dati anagrafici del titolare), forniscono allo strumento “firma digitale” caratteristiche tali da non consentire al sottoscrittore di disconoscere la propria firma digitale.

La firma digitale dovrà presentare queste caratteristiche:

  • essere basata su un sistema a chiavi asimmetriche

  • essere generata con chiavi certificate

  • essere riconducibile a un sistema di chiavi provenienti da un certificatore

  • essere generata utilizzando un dispositivo sicuro

In pratica per poter generare firme digitali è necessario essere dotati di un dispositivo sicuro per la generazione delle firme, un lettore di smartcard , un software in grado di interagire con il dispositivo per la generazione di firme digitali e per la gestione del dispositivo stesso I costi del kit completo  oscillano intorno ad un prezzo di circa 100€ al quale va aggiunto il costo di circa 10/15 € per il rinnovo del certificato che ha una scadenza annuale.



Come si può vedere quindi la Posta Elettronica Certificata non è certamente un servizio che sia alla portata di tutti i cittadini o almeno di quelli che ne hanno una necessità dovuta alla semplice occasionalità , e per questo ritengo che la diffusione della firma digitale per il largo pubblico sia di la da venire.



Esiste tuttavia la possibilità di poter utilizzare la firma digitale ed anche la crittografia in modo semplice, immediato e gratuito per il grande pubblico utilizzando i certificati digitali distribuiti da alcune società di certificazione digitale. Ne esistono diversi nel mondo: VeriSign, WildID, CACert per citare i più famosi. In questo articolo voglio mostrare i servizi offerti dalla Thawte in Rome, recentemente acquisita dalla VeriSign, che possiede un bel sito in lingua italiana veramente ben fatto e completo, e che descrive in modo dettagliato il mondo della firma digitale e della crittografia, sito dal quale ho attinto numerose informazioni ed al quale vi rimando per maggiori dettagli ed approfondimenti.



Incominciamo subito col dire che con i certificati digitali distribuiti da questa società non si realizza quanto previsto dalla legge sulla Posta Elettronica Certificata in quanto mancano i presupposti previsti dalla legge, ma che comunque il grosso pubblico potrà utilizzare per proprie esigenze - anche strettamente personali - realizzando in modo assolutamente gratuito:

  • la possibilità di ottenere un certificato digitale emesso da un ente riconosciuto a livello mondiale

  • la possibilità di firmare e crittografare le proprie e-mail

  • la possibilità di essere certificati gratuitamente della propria identità tramite il servizio del Web of Trust.

Ma andiamo con ordine.



[  [1] 2  3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 7

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter