I-1, ecco la “Polaroid” dell’era digitale

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 13 Aprile 16 Autore: Stefano Fossati
Le Polaroid hanno fatto senza dubbio la storia della fotografia non professionale nella seconda metà del ventesimo secolo, in particolare fra gli anni ’60 e ’80, quando queste fotocamere un po’ ingombranti divennero popolarissime grazie alla capacità di stampare immediatamente le foto appena scattate. Un plus non da poco all’epoca della fotografia analogica, quando non esistevano altre possibilità di vedere le immagini pochi secondi dopo lo scatto. E infatti, nonostante la qualità delle immagini non fosse al top, molto fotografi professionisti usavano una Polaroid per valutare inquadrature ed esposizione prima di effettuare gli scatti definitivi.

La rivoluzione digitale ha spazzato via anche le Polaroid, fino a quando un gruppo di appassionati nel 2010 ha dato vita a Impossible Project, con lo scopo di riprendere la produzione delle speciali pellicole istantanee dello storico brand. Ora Impossible Project si spinge oltre, presentando una instant camera digitale che ripropone il concetto delle Polaroid in chiave contemporanea. La I-1 è probabilmente ciò che sarebbe una classica Polaroid oggi, se il marchio americano avesse continuato a produrle: semplice da utilizzare, con pochi bottoni e poche regolazioni, stampa istantaneamente le immagini su carta Polaroid nel classico formato 8,8x10,7 centimetri di un tempo. La I-1 è dotata di flash circolare automatico attorno all’obiettivo e naturalmente di autofocus, ma connettendola a un dispositivo iOS tramite bluetooth e l’apposita app è possibile accedere a tutti i controlli manuali per l’impostazione del flash, della velocità dell’otturatore e dell’apertura focale, oltre a una serie di effetti come la doppia esposizione.

I-1, ecco la “Polaroid” dell’era digitale - immagine 1

La “simil-Polaroid” I-10 sarà in vendita negli Stati Uniti dal 10 maggio a 300 dollari: considerando la necessità di acquistare anche la relativa pellicola (un foglio Polaroid 600 per la stampa di otto foto a colori costa 20 euro), difficilmente questa fotocamera istantanea digitale conquisterà la popolarità delle sue antenate, ma non pochi appassionati potrebbero lasciarsi sedurre dal suo fascino vintage e moderno allo stesso tempo.

Per la cronaca, Polaroid ha lanciato lo scorso anno una sua fotocamera digitale con funzionalità di stampa immediata delle immagini, ma si tratta di un prodotto che ha ben poco a che fare con le vecchie instant camera del marchio: la Snap è infatti un piccolo apparecchio di fascia bassa (costa 130 euro) con sensore da 10 megapixel, in grado di stampare immagini da 5,08 x 7,62 centimetri utilizzando la tecnologia “ZInk”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE