HoloLens, il visore Microsoft di uso quotidiano per la realtà aumentata

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 23 Gennaio 15 Autore: Pinter
HoloLens, il visore Microsoft di uso quotidiano per la realtà aumentata




HoloLens è il visore per la realtà aumentata che nelle intenzioni di Microsoft rivoluzionerà il modo di approcciarci all’ambiente che ci circonda. 

HoloLens infatti non ha niente a che vedere con gli ologrammi così come li intendiamo in senso classico. Piuttosto, è quel “lens” che chiarisce meglio la natura dell’aggeggio: la magia è piuttosto complessa, ma in sostanza avviene tramite le lenti semitrasparenti delle quali il visore è dotato. È lì che prendono forma le immagini visibili dall’utente, ed è grazie alla frapposizione di queste lenti tra l’occhio e l’ambiente che le immagini possono sovrapporsi agli oggetti reali e dare l’illusione di essere davvero lì. Totalmente diversa dalla tecnologia a cui siamo abituati, e probabilmente molto più convincente.

Posto quindi che non si tratta di ologrammi, alla prova dei fatti HoloLens si colloca a metà fra la realtà virtuale di Oculus Rift e quella “leggermente” aumentata dei Google Glass. Anche come praticità di utilizzo, il paragone calza: mentre Rift lo devi usare seduto o in un ambiente protetto e i Glass li potrai indossare anche passeggiando per strada, il visore Microsoft è pensato per un uso libero da ingombri ma comunque più costretto rispetto al piccolo prisma con montatura di Mountain View.

Si baserà su Windows Holografic, un sottosistema già incluso in Windows 10 sul quale potranno fare affidamento anche eventuali altro produttori di hardware, e rispetto ai prodotti avversari vanta un’autonomia completa: HoloLens è dotato di una CPU di alto livello a coordinare le operazioni, di un processore grafico che genera le immagini e di un coprocessore sviluppato appositamente che si occupa di gestire tutto ciò che è relativo ai movimenti dei contenuti in relazione a quelli della testa e ai gesti delle mani.

In più, è praticamente pronto. Non lo vedremo nei negozi a breve, ma Microsoft ha assicurato che la finestra temporale prevista per il rilascio è la stessa del sistema operativo Windows 10. Con tutta probabilità quindi prima di Magic Leap – il misterioso progetto sul quale sta investendo sempre Google – e magari perfino prima di una versione definitiva di Oculus Rift.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE