Hai meno di 16 anni? Niente accesso libero ad Internet!

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 17 Dicembre 15 Autore: Pinter
Forse non tutti lo sanno, ma di fatto attualmente i minori di 13 anni non hanno diritto di accesso ad Internet senza il permesso dei genitori. Ed il parlamento Europeo sta discutendo se inasprire gli accessi ed innalzare l´età minima a 16 anni.

In questi giorni a Bruxelles si sta discutendo un emendamento senza precedenti. Per proteggere i più piccoli dalla rete si vuole infatti innalzare l´età di ´accesso libero´ dagli attuali 13 ai 16 anni. Questo significa impossibilità di navigazione sotto questa soglia senza una autorizzazione parentale.

Se approvata, e ratificata dal Parlamento Europeo, la legge dovrà poi essere applicata in ogni singolo stato membro entro due anni. Limitazioni nella navigazione per soggetti sotto i 16 anni non significa solo teorica impossibilità di utilizzo della rete senza un permesso o controllo, si potrebbe tradurre in un cambio di regole e limiti per tutti i servizi connessi: social network e applicazioni in primis. 

Hai meno di 16 anni? Niente accesso libero ad Internet! - immagine 1

I legislatori ritengono che irrigidire le regole sia la giusta strada ma risulta particolarmente distante dalla realtà dei nativi digitali che sono i maggiori utilizzatori del web.
Sarebbe invece più opportuno che i ragazzi vadano equipaggiati per il web così come vengono equipaggiati per la vita nel mondo reale, aiutati a perseguire l’autonomia ma messi in guardia dai pericoli, a volte affiancati.

Naturalmente aggirare l´ostacolo non è molto complesso, anche adesso un ragazzino di 10 anni può iscriversi a Facebook (anche qui la soglia è di 13 anni) utilizzando una data di nascita falsa, è lecito quindi chiedersi quali misure la EU metterebbe in campo per far rispettare eventuali limiti oggi in discussioni.
Contenere la rete è piuttosto difficile, diciamo quasi impossibile se non si ricorre alla censura, e anche li ci sono una miriade di scappatoie come la Cina e il prolificare delle VPN (Virtual Private Network) ci insegna. 

La maggior parte dei ragazzi in tutto il mondo utilizza la tecnologia principalmente come mezzo di socializzazione, come luogo di partecipazione e condivisione la rete  crea nuove forme di comunicazione, nuovi modi di costruire conoscenza e relazioni, uno spazio capace di arricchire le potenzialità della vita quotidiana. I social network hanno un grande potenziale aggregativo per le persone in cerca di contatti, di condivisione, di appartenenza, di approvazione. E sono irresistibili per un adolescente.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE