Hacker mettono sotto assedio la Turchia

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 30 Dicembre 15 Autore: Pinter
Da oltre due settimane continui attacchi hacker stanno mettendo in subbuglio il paese: si sospetta l´azione di diversi gruppi dissidenti (compreso Anonymous) che denunciano l´appoggio turco ai terroristi di Isis.

Interruzioni improvvise delle transazioni bancarie, siti di Ministeri, Accademie di Polizia e del Genio Militare bloccati per ore. La Turchia affronta da ormai due settimane il peggior attacco informatico della sua storia e non riesce a individuare gli esecutori. Il governo ha predisposto la creazione di un’unità di sicurezza informatica.

Hacker mettono sotto assedio la Turchia - immagine 1

“È difficile determinare l’origine di questi attacchi – ha detto il Ministro delle Comunicazioni, Binali Yildirim – Occorrerà un lavoro dettagliato per comprendere se questi attacchi sono opera di hacker o di alcuni gruppi di un altro Paese”.

Giorni fa, attraverso un video poi rimosso dalla rete, Anonymous aveva minacciato continui attacchi contro la Turchia se Ankara non avesse smesso di sostenere l’Isis.

La scorsa settimana, l´attacco da parte dei gruppi hacker ha colpito circa 40 mila siti turchi. Anonymous ha anche minacciato di danneggiare il sistema delle banche, siti governativi, aeroporti e strutture militari .

 
Alcuni media turchi, però, chiamano in causa la Russia dopo il brusco peggioramento delle relazioni con Mosca, a seguito dell’abbattimento del jet russo, ma senza una prova certa, il governo di Ankara evita di puntare l’indice contro Vladimir Putin.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE