Grooveshark: lo squalo nuota in acque insidiose

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 04 Aprile 12 Autore: Gianplugged
Grooveshark: lo squalo nuota in acque insidiose
Grooveshark, apprezzato servizio di streaming musicale online aveva un´unica alleata tra le major: EMI Music, con la quale aveva stretto un accordo commerciale. Sulla base di tale accordo, Grooveshark avrebbe dovuto versare alla EMI delle somme concordate, quale pagamento per i diritti della musica degli artisti rappresentati dalla major, tra i quali figurano nomi del calibro dei Beatles e dei Coldplay.

Stando però a un atto depositato presso la corte di New York dalla EMI già lo scorso gennaio, Grooveshark non avrebbe rispettato gli accordi con la Major, e non le avrebbe corrisposto una somma pari a 450 mila dollari. Conseguenza, fine dell´accordo. La EMI passa così dalla parte delle "sorelle" Universal Music, Sony Music e Warner Music, che avevano già denunciato Grooveshark, senza nemmeno pensare a un accordo con il servizio online. Tutti contro lo squalo insomma, che con la perdita dell´unica alleata, si ritrova adesso in grossa difficoltà.

"Siamo stati praticamente costretti a separarci da EMI" ha dichiarato un portavoce di Grooveshark a CNET "Le cause sono le insostenibili richieste sullo streaming dei brani e la prossima fusione di EMI con Universal Music Group, che noi consideriamo monopolistica. Gooveshark ha già pagato a EMI 2.6 milioni di dollari. Si deve arrivare a una richiesta sostenibile. In ogni caso, la nostra attenzione per gli artisti e per i detentori dei diritti rimane la medesima".
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE