Google rimuove un’estensione antisemita per Chrome

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 07 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Google ha messo al bando un’estensione per il browser Chrome che identificava ed evidenziava i nomi ebraici. L’estensione, rimossa dallo store in quanto ritenuta incompatibile con le regole contro l’odio e la discriminazione razziale, metteva fra una tripla parentesi i nomi di origine ebraica trovati sulle pagine web, evidenziandoli così in maniera immediata agli occhi dell’utente.

Sviluppata da un gruppo chiamato alt-right, l’estensione era stata battezzata “Coincidence detector” (rivelatore di coincidenze), in riferimento alla teoria (derivata da dogmi molto popolari nella Germania nazista) sul controllo dei media e dell’industria dell’intrattenimento da parte degli ebrei: scaricata da più di 2.700 persone prima della messa al bando (e classificata con cinque stelle), si basa su un database di 8.800 nomi comuni di origine ebraica.

Google rimuove un’estensione antisemita per Chrome - immagine 1

L’esistenza dell’estensione antisemita per Chrome era stata rivelata nei giorni scorsi da Mic, un sito di tecnologie dedicato ai millennials, che aveva descritto come fosse utilizzata da gruppi neonazisti e antisemiti. A quanto pare, era stata pubblicata da diversi mesi eludendo i controlli di Google sul rispetto delle sue policy. Fra le “vittime” di Coincidence detector, il giornalista del New York Times Jonathan Weisman, che ha riferito di essere stato preso di mira – principalmente da sostenitori di Donald Trump – attraverso tweet di chiara matrice antisemita che mostravano il suo nome evidenziato proprio fra la tripla parentesi.

Google, come detto, ha provveduto a rimuovere l’estensione dallo store di Chrome dopo la segnalazione di Mic. Il colosso di Mountain View era finito in diverse occasioni al centro delle polemiche da parte delle comunità israelite. E’ successo fra l’altro lo scorso anno, quando era emerso che, scrivendo nel suo motore di ricerca la frase “Who controls Hollywood” (chi controlla Hollywood), il primo risultato puntava a una voce di un’enciclopedia relativa agli ebrei. Google aveva fatto sapere che avrebbe risolto il problema lavorando sui suoi algoritmi di ricerca.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE