Google monetizza 2 miliardi di dollari dalla lotta alla pirateria

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 14 Luglio 16 Autore: Fabio Ferraro
La lotta alla pirateria è una delle priorità di Google. È per questo che da tempo, l’azienda di Mountain View sviluppa algoritmi e strumenti in grado di combattere la violazione del copyright all’interno dei servizi offerti. Per illustrare i risultati ottenuti, annualmente Google rilascia il “How Google Fights Piracy”, un documento che contiene dati e analisi sugli strumenti utilizzati per la lotta alla pirateria. Diversi sono i punti trattati dal rapporto dell’azienda statunitense.

Il motore di ricerca di Google è il più utilizzato al mondo per la ricerca di contenuti sul web. Per contrastare la pirateria, il team dell’azienda di Mountain View ha migliorato il codice del proprio servizio, favorendo, ad ogni richiesta da parte di un utente, link a siti legali.  Inoltre è stata migliorata la gestione delle segnalazioni per violazione di copyright: un link che infrange la legge viene esaminato, nella maggior parte dei casi, entro sei ore. Inoltre, nel caso in cui un sito riceva diverse segnalazioni, esso perderà il proprio posizionamento fra i risultati di ricerca. Infine, Google provvede a bloccare gli annunci adSense su tutti i siti che non risultano in regola con la regolazione del diritto d’autore.
Google monetizza 2 miliardi di dollari dalla lotta alla pirateria - immagine 1

Ma il servizio di Google a cui è rivolta maggiore attenzione è YouTube. La piattaforma di video streaming è infatti l’ambiente ideale per chi voglia usufruire di contenuti protetti dai diritti d’autore. Per contrastare questa piaga, gli ingegneri di Mountain View hanno sviluppato un sistema di notifica e rimozione, Content ID, che permette ai possessori di un copyright la completa gestione delle proprie creazioni.  Content ID è uno strumento potente e automatizzato, che non si limita solo a segnalare agli autori contenuti che utilizzano le proprie creazioni, ma li mette anche in grado di poter monetizzarne l’uso. Questo sistema è utilizzato, ad esempio, nei video caricati da utenti standard sulla piattaforma di streaming, contenenti una traccia audio protetta di copyright: l’uso è dato in concessione in cambio della visualizzazione di pubblicità sul video pubblicato.

Google monetizza 2 miliardi di dollari dalla lotta alla pirateria - immagine 2

Questo ha portato a un giro di affari di oltre due miliardi di dollari, permettendo una forte monetizzazione agli autori di contenuti e nello stesso tempo, una maggiore flessibilità nella pubblicazione di video senza il rischio di cadere nel reato di pirateria. Google suggerisce quindi nuovi modi per affrontare la lotta alla pirateria, trasformando l’uso di contenuti protetti in una forma veloce di monetizzazione per gli autori.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE