Google e Yahoo hanno sepolto l´ascia da guerra

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 21 Ottobre 15 Autore: Pinter
Google e Yahoo hanno sepolto l´ascia da guerra
Dopo un periodo da "avversari", Google e Yahoo tornano definitivamente a collaborare: parte una nuova partnership sul motore di ricerca.

Yahoo da questa estate ha già iniziato a sperimentare una partnership con Google: la collaborazione riguarda sia i siti indicizzati nelle SERP che le inserzioni pubblicitarie. Già in passato (più precisamente nel 2008) l’azienda di Mountain View si è dimostrata disponibile ad appoggiare Yahoo attraverso il proprio motore, ma il Dipartimento di Giustizia statunitense ha bloccato l’operazione interpretandola come un potenziale rischio per quanto riguarda la libera concorrenza in Rete.

Ora Yahoo ha appena annunciato un nuovo accordo con Google, siglato grazie alla recente revisione del precedente accordo Yahoo Microsoft, che ha dato a Yahoo la possibilità di utilizzare servizi alternativi per la ricerca su Internet e per la pubblicità.

Il patto tra Google e Yahoo è stato reso noto da una documento ufficiale depositato presso la SEC, da parte di Yahoo. Google fornirà i risultati del “search” web, gli annunci e i servizi per trovare le immagini per un numero imprecisato di query che riguarderanno alcuni degli utenti di Yahoo, sia su desktop e sia sulle piattaforme mobili. Google potrà usufruire degli spazi pubblicitari sulle proprietà di Yahoo e pagherà una commissione a percentuale sul fatturato generato su tali posizionamenti; Yahoo a sua volta pagherà Google in base alle ricerche web e per le immagini. Secondo quanto scritto sulla deposizione presso la SEC, l’accordo non è esclusivo; permette quindi a Yahoo di continuare a lavorare con Microsoft.

Lo scenario di una stretta di mano tra Yahoo e Google, sulla carta rivali, è cruciale per il mercato dei motori di ricerca: ad oggi Google (in USA) conta circa il 64 per cento delle ricerche web, mentre Yahoo è al 12.7%. Se l’alleanza fra Google e Yahoo diventasse duratura, Google guadagnerebbe un grande vantaggio in USA sulla competizione, che sarebbe rappresentata dal solo Bing di Microsoft.

In ogni caso, sia negli Usa che in Europa tutto ciò dovrebbe rientrare nel mirino dell´Antitrust: staremo quindi a vedere.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE