Google e Doodle

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 11 Marzo 16 Autore: Fabio Ferraro
Era il 1997 quando il dominio “Google.com” fu registrato ad opera di due studenti universitari, Page e Brin. Ad oggi, poco meno di vent’anni dopo, Google è diventata una delle aziende più influenti sul piano planetario e la pagina Google, la più cliccata al mondo. Ma, un’azienda di successo, ha bisogno di un logo che la rappresenti e che sia facile da ricordare.

Il logo “Google” è un esempio di come un marchio di successo dovrebbe essere: semplice ma dettagliato nei particolari, unico e facilmente riconoscibile: il nome dell’anzienda, con ogni lettera contraddistinta da un colore (G in blu, la prima O rossa, la seconda gialla, la L verde e la E rossa)Google e Doodle - immagine 1
Nel tempo, le linee bombate dei primi loghi e i colori tenui sono stati sostituiti da un font più netto, pulito e colori più vivi.

Google e Doodle - immagine 2
E proprio i colori, ad oggi, sono il vero marchio distintivo dell´azienda: infatti, nell´ultima evoluzione, il logo è diventato dinamico e a seconda del servizio Google che stiamo andando ad utilizzare, ogni colore crea linee che vanno a disegnare un’icona rappresentante la funzione stessa (un esempio è quando usiamo la funzione microfono). Questo dinamismo, implementato nel restyling del 2015, ha portato in realtà un sostanziale cambiamento: non più la scritta "Google" rappresenta l´azienda, quanto piuttosto i colori.

Google e Doodle - immagine 3

Ma le intuizioni che hanno portato al successo il marchio dell´azienda, non si fermano qui.
Chi non conosce i Doodles? Questi sono varianti dinamici del logo Google. Ogni Doodle rappresenta una ricorrenza, un evento, una festa nazionale o internazionale. Questi oggetti possono essere semplici modifiche della scritta Google o veri e propri mini giochi, cartoni animati, ecc... . In realtà l’idea dei doodles non è recente: il primo risale infatti al 1998 quando, in concomitanza della partecipazione di Page e Brinn al festival Burning Man, il logo Google fu arricchito da un’immagine, posta dietro la seconda “O”, di un omino stilizzato, indicante l’assenza dei due fondatori dall’ufficio.

Google e Doodle - immagine 4
Nel 2000, in concomitanza del giorno della presa della Bastiglia, fu creato un nuovo un doodle dedicato alla ricorrenza. Da allora, dato il vasto successo dell’iniziativa, la presenza di doodle diventò una presenza regolare: ad oggi sono più di 2000 i doodle realizzati, anche da artisti rinomati.

Google e Doodle - immagine 5

Potrete visualizzare i doodles creati dal team Google sulla pagina. Il logo di Google è una continua evoluzione di dettagli e idee, così come l’azienda che rappresenta.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE