Google al lavoro su un “suo” smartphone?

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 28 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Google potrebbe lanciare il “suo” smartphone entro la fine dell’anno. “Suo” in quanto, oltre a essere basato su Android, sarebbe interamente progettato, realizzato e marchiato dal gruppo di Mountain View, nella ricerca di quella completa integrazione fra hardware e software che caratterizza l’iPhone di Apple. Lo si legge in un report pubblicato dal Telegraph. Google, da parte sua, si limita a precisare di “non commentare rumor o speculazioni”.

Attualmente, oltre a fornire Android a un’infinità di produttori di tutto il mondo, la società realizza qualcosa di abbastanza vicino al “Google phone” con la serie Nexus, caratterizzata da smartphone dotati di una versione “pura” di Android (senza alcuna modifica o personalizzazione) e per i quali Big G detta una serie di specifiche anche sulla progettazione dell’hardware, che rimane tuttavia di competenza dell’OEM di turno (fino a oggi nella produzione dei vari modelli di Nexus si sono alternati HTC, Samsung, LG, Huawei, Motorola).

Google al lavoro su un “suo” smartphone? - immagine 1

Il report lascerebbe intendere che Google potrebbe “chiudere” la versione commerciale di Android, quella su cui si concentra il lavoro di sviluppo, riservandola ai telefoni prodotti “in casa”, lasciando alle altre aziende la meno pregiata (e aggiornata) versione AOSP (Android Open Source Project) del sistema operativo mobile.

Una (ipotetica) stategia che lascerebbe però perplessi molti osservatori: contare su un folto gruppo di produttori di dispositivi Android, se da un lato determina il problema della “frammentazione” della piattaforma, dall’altro fa sì che questa sia largamente la più diffusa sul mercato mondiale degli smartphone, una diffusione da cui Google trae notevoli vantaggi sul piano dell’utilizzo dei suoi servizi e dei relativi ricavi pubblicitari. Senza contare che un ruolo importante nella leadership di Android lo ricopre Samsung, attualmente il principale produttore mondiale di smartphone: la casa coreana difficilmente accetterebbe un ruolo subalterno rispetto al supporto fornito da Google per la parte software dei suoi dispositivi, al punto da decidere di abbandonare Android per Tizen, il sistema operativo sviluppato internamente e attualmente utilizzato in alcuni modelli di fascia bassa venduti nei paesi in via di sviluppo.

Non è un caso, del resto, se le voci di un possibile smartphone Samsung top di gamma basato su Tizen si diffusero qualche anno fa, proprio dopo che Google, con l’acquisizione di Motorola, aveva manifestato la volontà di realizzare smartphone totalmente “in proprio”, finendo per fare concorrenza agli stessi partner produttori di telefoni Android. I malumori di questi ultimi determinarono, poco tempo dopo, la decisione del colosso di Mountain View di vendere Motorola a Lenovo. Ed è probabilmente per la stessa ragione che il CEO di Google, Sundar Pichai, a una specifica domanda rivoltagli nel corso della recente conferenza Code, ha esplicitamente risposto che la società non intende realizzare un suo smartphone: “Il nostro piano è sempre quello di lavorare con gli OEM per realizzare telefoni”, ha chiarito.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE