Gli effetti dei videogiochi sul cervello: benefici e svantaggi

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 24 Gennaio 16 Autore: Pinter
I risultati di una ricerca provano che i videogiocatori compulsivi hanno un cervello diverso da quello delle altre persone. I videogamer passano in totale 3 miliardi di ore alla settimana davanti allo schermo. A quanto pare, i videogiocatori godono di diversi benefici dal loro hobby preferito, tuttavia ci sono anche alcuni effetti negativi.

Si calcola che il giovanotto medio, arrivato a 21 anni, abbia trascorso 10mila ore attaccato al joypad – il che fa 416 giorni pieni, ben oltre un anno a sparare ai nazisti e sfilettare spine dorsali. Una ricerca ha dimostrato che nei videogiocatori compulsivi il cervello si sviluppa diversamente rispetto a quello di chi non gioca. Sostenuta dalla University of Utah School of Medicine e dalla Chung-Ang University, la ricerca ha preso in esame quasi 200 adolescenti ed è stata fortemente voluta da governo coreano per capire come identificare e curare le dipendenze dai videogiochi.

I videogiocatori cronici hanno delle connessioni neurali molto sviluppate che favoriscono un approccio migliore e più rapido alle nuove informazioni. Il compito della "salience network" è di focalizzare l´attenzione sugli eventi importanti e mettere il soggetto nelle condizioni di agire nel migliore dei modi. Nei videogiochi, molto spesso è necessario agire con velocità e precisione e questo aiuta a sviluppare le abilità del cervello dedicate alla coordinazione fra vista e udito.

Traduciamo noi: capacità di analisi spaziale, velocità di reazione a stimoli visivi, eccetera. Chi gioca sa di cosa stiamo parlando.

Anche se ci sono dei benefici, giocare troppo ai videogiochi porta anche al problema della dipendenza, conosciuta come "Internet gaming disorder": un disturbo mentale che spinge i soggetti affetti a trascurare persino i bisogni primari pur di continuare a giocare. 

Gli effetti dei videogiochi sul cervello: benefici e svantaggi - immagine 1

I giocatori utilizzano strategie di navigazione che sfruttano più il sistema di ricompensa cerebrale (che ha sede nelnucleo caudato) che quello della memoria spaziale (che si trova nell’ippocampo). Alcune ricerche hanno dimostrato che le persone che si affidano soprattutto a strategie dipendenti dal nucleo caudato hanno una minore attività cerebrale nell’ippocampo.

"Connessioni neurali così sviluppate aiutano a concentrarsi e cogliere alcune informazioni importanti in un ambiente molto vasto", ha dichiarato Jeffrey Anderson, professore di neuroradiologica presso la University of Utah School of Medicine, che ha continuato dicendo: "Questi cambiamenti, essenzialmente, possono aiutare qualcuno a pensare con più efficacia". Il prossimo passo della ricerca sarà constatare queste affermazioni.

I videogiochi possono quindi compromettere l’integrità dell’ippocampo, il che comporterebbe un rischio più elevato di incappare in disfunzioni neurologiche come l’Alzheimer?

Oltre alla rinomata "Internet gaming disorder", giocare troppo porta altri effetti negativi come una maggiore distraibilità e uno scarso controllo degli impulsi. Sono anche questi gli effetti di uno sviluppo troppo elevato della connessione tra la corteccia prefrontale dorsolaterale e la giunzione temporo parietale,  cambiamenti riscontrati anche in pazienti con malattie neuropsichiatriche come la schizofrenia, la sindrome di down e l´autismo. Inoltre, uno sviluppo così elevato tra le due regioni del cervello è stato riscontrato anche nelle persone con uno scarso controllo degli impulsi, in probabile aumento col prossimo diffondersi della realtà virtuale.

La ricerca si è conclusa con un grande punto di domanda: in realtà non è ancora chiaro se sono i videogiochi a causare questo insolito sviluppo del cervello. L´altra ipotesi infatti, è che le persone nate già in queste condizioni siano particolarmente attratte dai videogiochi.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE