GaiaSmart, caccia al tesoro con lo smartphone per scoprire i segreti delle città italiane

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 17 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Di app per smartphone (e tablet) dedicate ai turisti ce ne sono ormai a bizzeffe. Però finora non ci siamo mai imbattuti in un’app come GaiaSmart che, proponendosi di trasformare il viaggio in un gioco, è particolarmente adatta a chi vuole fare turismo con i bambini, coinvolgendoli alla scoperta di nuovi luoghi come in una caccia al tesoro interattiva. Ma anche agli adulti che vogliano scoprire una località camminando all´aria aperta, andando alla ricerca di luoghi misteriosi, angoli sconosciuti e scorci inediti delle più belle città.

GaiaSmart, caccia al tesoro con lo smartphone per scoprire i segreti delle città italiane - immagine 1

Lanciata dalla startup ProMuoviti grazie al lavoro di Caterina Pavan, storyteller, Ivan Manca, sviluppatore e Paolo Carli, architetto, GaiaSmart propone un catalogo di itinerari turistici fuori dalle solite rotte, attraverso tappe da raggiungere, enigmi da risolvere, quiz e approfondimenti, con un occhio al turismo sostenibile: gli itinerari prevedono infatti spostamenti a piedi, in bici o con i mezzi pubblici. Attraverso un sistema di notifiche, l’app  richiama l’attenzione dell’utente in prossimità della tappa successiva, così da non dover camminare con gli occhi sempre fissi sullo smartphone.

I percorsi tematici proposti sono al momento 14, tutti fra il Nord Italia e la Sardegna, ma sono destinati ad aumentare nei prossimi mesi: sei sono a Torino, tre a Milano, uno a Venezia, due a Pinerolo (TO), uno a Torre Pellice (TO) e uno a Olbia. Sul percorso, gli utenti di GaiaSmart incontrano personaggi storici e di fantasia, scoprendo le città da prospettive originali rispetto ai classici itinerari turistici, con la possibilità di scegliere la direzione a ogni bivio in base ai propri interessi e curiosità.

GaiaSmart, caccia al tesoro con lo smartphone per scoprire i segreti delle città italiane - immagine 2

Ad esempio, i bambini (ma non solo) potranno scoprire gli animali che “popolano” gli stemmi del Castello Sforzesco a Milano, quelli coinvolti nella storia e nelle opere del grande Leonardo Da Vinci, andare a spasso sui Navigli oppure sui sentieri del Parco del Valentino a Torino, tra natura e architettura. Sempre nel capoluogo piemontese, gli amanti dei misteri possono andare alla scoperta dei luoghi legati alla magia nera, mentre i golosi hanno l’opportunità di farsi guidare fra quelli del cioccolato; a Venezia si possono invece ritrovare i luoghi sacri attraverso un percorso alla scoperta delle religioni, 
perché non ci sono solo piazza San Marco e il Campiello.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate