Free internet per tutti, Zuckerberg non si arrende

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 23 Febbraio 16 Autore: Stefano Fossati
E´ un Mark Zuckerberg vulcanico quello che, nel suo keynote al Mobile World Congress di Barcellona (dopo l´anticipazione domenica sul palco di Samsung) parla di free internet, realtà virtuale e 5G. Il fondatore e Ceo di Facebook lancia il progetto Telecom Infra Project con alcuni partner importanti fra i quali Deutsche Telekom, Sk Telecom, Intel e Nokia: un´iniziativa - dpiega - "non per fare soldi ma per aiutare le persone ad accedere al web". Lo stesso intento alla base del progetto Free Basics, facente parte dell´iniziativa Internet.org, recentemente fermato dal governo indiano perché viola la neutralità della rete, con cui il gruppo puntava a offrire connessioni internet gratuite nel Paese, dando però solo un accesso parziale ai servizi sul web. Uno stop che non ha evidentemente scoraggiato "Zuckie": "Da questa vicenda abbiamo imparato che ogni paese è diverso, siamo delusi ma ci concentreremo su altri progetti", spiega alla platea. E rilancia: "Siamo davvero focalizzati ad estendere l´uso di internet a tutti, piuttosto che facilitare le connessioni veloci per pochi. E per far questo vogliamo rafforzare gli imprenditori e le infrastrutture locali".

Free internet per tutti, Zuckerberg non si arrende - immagine 1

Il progetto prevede lo sviluppo delle reti mobili con infrastrutture aperte e a costi più vantaggiosi, condivise da tutti secondo il modello open source. "Oggi - ha detto Zuckerberg - facciamo un passo avanti annunciando la collaborazione con compagnie telefoniche per sviluppare nuove tecnologie che riducano i costi di realizzazione delle reti mobili in tutto il mondo", così da portare internet anche agli abitanti delle zone più remote e meno connesse del mondo. A fine 2015 nel mondo erano online 3,2 miliardi di persone, il 43% della popolazione mondiale, in aumento dai 3 miliardi dell´anno prima; con questo progetto di Facebook si impegna a connettere i restanti 4,1 miliardi di persone sul pianeta ricorrendo a ogni possibile mezzo, compresi droni e aerei alimentati a energia solare. "Questo sforzo seguirà gli stessi principi dell´open technology design e speriamo che il denaro risparmiato serva per rendere i piani tariffari delle persone meno cari e agli operatori di estendere le loro reti fin dove non sono ancora arrivate", ha detto il numero uno di Facebook.

Ribadendo quanto detto il giorno prima presentando la partnership con Samsung, Zuckerberg ha sottolineato che video, streaming e realtà virtuale saranno i trend del futuro e traineranno la crescita delle reti 5G: "Ogni giorno su Facebook gli utenti guardano 100 milioni di ore di video. E più di 1 milione di utenti guarda video a 360 gradi. I video hanno cambiato il modo in cui gli utenti fruiscono i contenuti, mentre il live streaming ha dato un potere alle persone che prima non avevano".

Parlando poi del braccio di ferro che oppone in questi giorni Apple all´FBI, il numero uno di Menlo Park dice di provare "empatia" per la casa di Cupertino. Tuttavia, stando a un sondaggio la maggioranza degli statunitensi (il 51%) non la pensa come lui e si schiera con il governo e contro l´azienda di Cupertino (sostenuta invece dal 38% dei cittadini Usa), che si rifiuta di collaborare con la giustizia per sbloccare l´iPhone di uno dei due terroristi autori della strage di San Bernardino.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE