Facebook cerca un assistente vocale capace di provare emozioni (umane)

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 05 Maggio 15 Autore: Pinter
Facebook cerca un assistente vocale capace di provare emozioni (umane)
Yann LeCun direttore Ricerca Intelligenza Artificiale di Facebook sostiene che gli assistenti vocali sono limitati. Il colosso dei social sta studiando come i computer possono apprendere e capire sentimenti e relazioni tra persone analizzando foto e video

La nuova frontiera dell’intelligenza artificiale è comprendere le emozioni umane. L’insospettabile connessione tra computer ed emozioni è indicata da Yann LeCun, nome che forse non dirà molto agli appassionati di tecnologia e gadget digitali, ma che da anni è considerato uno dei massimi esperti al mondo di intelligenza artificiale. Dopo aver lavorato per anni in AT&T sul riconoscimento della scrittura, realizzando i primi sistemi impiegati nelle banche per il riconoscimento delle firme sugli assegni, LeCun è insegnante alla New York University per un giorno alla settimana, per i restanti è il responsabile AI Research di Facebook.

LeCun non ha problemi nel definire limitati gli assistenti vocali di ultima generazione più diffusi sul mercato, a partire da Siri di Apple, includendo Google Now e anche Cortana di Microsoft. Riferendosi a questi lo scienziato dichiara, riportato dal Wall Street Journal, che “Possono parlare e dialogare solo di determinate cose” rincarando la dose “La loro conoscenza di base è piuttosto limitata, e la loro abilità di dialogare è limitata”. Facebook non possiede, almeno per ora, un assistente vocale ma LeCun indica quello che in un futuro non molto remoto potrebbe essere l’approccio del più grande social network all’intelligenza artificiale: “Stiamo gettando le basi per dare buon senso alle macchine” in altre parole per rendere i computer in grado di rilevare e comprendere sentimenti ed emozioni grazie all’esame di fotografie e filmati.

L’esperto porta l’esempio di una alzata di sopracciglia che può avere significati molto diversi a seconda del contesto: il computer può apprendere ciascuno di questi significati esaminando grandi quantità di foto e video, rilevando il comportamento delle persone prima e dopo questo gesto. Attualmente gli algoritmi di intelligenza artificiale in Facebook sono impiegati per esaminare i tag di foto e immagini, per prevedere quali saranno gli argomenti più gettonati.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE