Facebook LifeStage, l’app vietata agli over 21

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 05 Settembre 16 Autore: Fabio Ferraro
Facebook è uno dei social network più utilizzati al mondo, in grado di vantare milioni di utenti in tutto il mondo. Nonostante il grande successo dell’azienda nata dalla mente geniale di Zuckerberg nel lontano 2004, i giovani sotto i venti anni sembrano distaccarsi sempre più da questa community, rivolgendo il proprio interesse ad altri servizi, primo fra tutti Snapchat.
È proprio per riacquistare l’attenzione dalla fascia più giovane che Facebook ha rilasciato una nuova app che riporta l’azienda ai suoi albori. LifeStage è  ora disponibile solo per dispositivi iOS, dedicata ad utenti di età non superiore ai 21 anni, destinata al mondo scolastico.
Infatti, al momento dell’iscrizione a questa piattaforma, gli utenti dovranno indicare l’istituto scolastico di provenienza, andando quindi a creare una cerchia fra tutti gli appartenenti della stessa scuola. La cerchia scolastica dovrà avere un minimo di iscritti di almeno 20 utenti. Una volta terminata l’iscrizione, si  provvederà a completare il proprio profilo. Anche in questo LifeStage è molto differente da Facebook: infatti, tutte le informazioni dovranno essere inserite come brevi video in cui gli utenti indicheranno preferenze, interessi, etc. Sarà la stessa app che porrà le domande all’iscritto, guidandolo al completamento del profilo.

Facebook LifeStage, l’app vietata agli over 21 - immagine 1

I video saranno inoltre utilizzati per permettere agli utilizzatori del servizio di comunicare, mentre è completamente assente il servizio di chat. Con LifeStage quindi, Facebook torna alle origini. Infatti, inizialmente, questo servizio fu implementato per permettere la comunicazione fra gli studenti di Harward. Con il grande successo ottenuto Facebook ha però perso la sua indole “accademica”, allargandosi a macchia d’olio in tutto il mondo.

Facebook LifeStage, l’app vietata agli over 21 - immagine 2

Status che, almeno nelle intenzioni, cercherà di recuperare con LifeStage. Grazie a questa app, i giovani utenti potranno condividere interessi, passioni, ma anche esperienze vissute con i compagni di classe, momenti ludicie tanto altro.
Come detto, l’app è destinata agli under 21, che avranno pieno accesso alle diverse cerchie all’interno della piattaforma social. Utenti con oltre 21 anni avranno comunque la possibilità di registrarsi al servizio, ma non potranno visualizzare i profili e i contenuti dei vari gruppi. Per evitare il proliferare di profili falsi, sarà data molta attenzione ad ogni singola segnalazione. LifeStage è, per ora, disponibile solo negli Stati Uniti.
Sarà questa la mossa giusta di Facebook per fare breccia nel cuore dei più giovani?
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate