Evernote licenzia

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 02 Ottobre 15 Autore: Pinter
Evernote licenzia
La start-up Evernote negli ultimi mesi ha vissuto importanti e profondi cambiamenti interni che hanno portato alle dimissioni del precedente amministratore delegato e l´insediamento del nuovo CEO, Chris O´Neill, che ha il compito di far crescere la società incrementando il numero di utenti a livello globale, soprattutto quelli disposti a pagare per accedere ai servizi di produttività offerti.

Per chi non lo conoscesse, Evernote è un programma che vi permette di salvare, sincronizzare e condividere i file delle note e degli appunti personali con i vostri amici e parenti, oltre a registrare note vocali e audio, cercare testo all’interno delle immagini scattate con la fotocamere, organizzare le note attraverso l’uso di taccuini virtuali e tag, inviare gli appunti tramite messaggi email, salvare i Tweet direttamente all’interno dell’account Evernote e condividere le note per email e i principali social network, come Facebook e Twitter. Il testo di ogni nota può essere anche personalizzato come meglio credete, con colori, sottolineatura, l’uso del grassetto e del corsivo, la centratura del paragrafo, e molto altro ancora.

L’applicazione che viene utilizzata per memorizzare e gestire le note è di fatto ultimamente andata alla cieca con i diversi modelli di business: Evernote Food, Evernote Peek,  Evernote Ciao, Evernote per Busines, che fra l´altro ha dovuto essere integrato con un incremento importante di finanziamento da parte di investitori privati.

Non è poi così inusuale per le aziende del settore ricevere iniezioni di investimenti, ma di certo molti sono  i problemi che hanno offuscato l’immagine del marchio dell’elefante.

In linea con le strategie di riduzione dei costi ed espansione futura  il nuovo CEO ha annunciato in questi giorni un nuovo giro di licenziamenti, che lascerà a casa circa il 13% della forza lavoro di Evernote.

Attraverso un comunicato ufficiale, O´Neill ha confermato la riduzione della forza lavoro composta da 400 dipendenti, di altri 47 elementi, che si aggiungono ai 20 licenziati già all´inizio dell´anno oltre alla  chiusura di tre uffici interni.

L´obiettivo è infatti quello di ridurre i costi dando vita ad un team più piccolo e compatto che consenta ad Evernote di crescere ulteriormente in futuro, puntando sui prodotti di maggior successo e mettendo fine, invece, ai progetti considerati fallimentari o non sufficientemente proficui.

Attualmente Evernote conta 150 milioni di utenti in tutto il mondo, con un incremento del 40% nell´ultimo anno di quelli abbonati alla versione Premium, ma è necessario per l´azienda riuscire ad accrescere ulteriormente il numero degli utenti paganti.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE