Esploso il razzo Falcon 9 di Elon Musk: avrebbe dovuto portare la banda larga di Facebook in Africa

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 02 Settembre 16 Autore: Stefano Fossati
Un incidente verificatosi a Cape Canaveral durante alcuni test ha provocato l’esplosione del razzo Falcon 9 della società spaziale SpaceX e del satellite Amos-6 che avrebbe dovuto trasportare in orbita sabato prossimo: fortunatamente non si sono registrate vittime, ma l’esplosione rappresenta una pessima notizia per Facebook. Il social network contava infatti proprio su Amos-6 per avviare il suo ambizioso piano per portare la connessione a banda larga nelle zone rurali dell’Africa sub-sahariana attraverso l’operatore di telecomunicazioni SES.

Il CEO di SpaceX, Elon Musk (sì, lo stesso Elon Musk che ricopre il medesimo ruolo in Tesla), in un post su Twitter ha spiegato che l’esplosione è avvenuta durante un’operazione di rifornimento del propellente. La società gestisce una flotta di vettori spaziali relativamente economici rispetto a quelli della concorrenza (il lancio dii un Falcon 9 costa circa 62 milioni di dollari, contro i 225 milioni di un razzo della United Launch Alliance), utilizzati sia dalla Nasa per inviare rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale, sia dalle compagnie di telecomunicazioni per lanciare i loro satelliti.

Esploso il razzo Falcon 9 di Elon Musk: avrebbe dovuto portare la banda larga di Facebook in Africa - immagine 1

Il programma di Facebook per la banda larga in Africa subirà inevitabilmente un rallentamento, anche se il CEO Mark Zuckerberg (che nei giorni scorsi si trovava proprio nel “continente nero”) minimizza, spiegando in un post che la società dispone di altre tecnologie in grado di connettere le persone, come i droni Aquila. “Rimaniamo concentrati sulla nostra missione di connettere tutti, e continueremo a lavorare fino a che tutti avranno le opportunità che questo satellite avrebbe dovuto offrire”, ha scritto il numero uno del social network.

L’incidente non dovrebbe comunque modificare i programmi di SpaceX, che prevedono il lancio di un altro Falcon 9 nell’ultimo trimestre di quest’anno. Né dovrebbe intaccare le ambizioni spaziali di Elon Musk, che lo scorso giugno ha dichiarato di voler lanciare nel 2025 un vettore in grado di trasportare persone su Marte. Nell’attesa, SpaceX intende inviare una capsula sul pianeta nel 2018.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate