Enel sulla velocità di rete: nessuno come noi!

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 20 Novembre 15 Autore: Pinter
In occasione di una conferenza Starace ha raccontato come la connessione in fibra ottica che l’Enel è in grado di realizzare offre “un vantaggio del 30-50% se raffrontato” ai costi degli operatori telefonici tradizionali “la rete elettrica è da 3 a 4 volte più granulare rispetto a quella di un operatore telefonico, quindi la connettività avviene a un costo molto più basso rispetto a chiunque altro”.

Enel sulla velocità di rete: nessuno come noi! - immagine 1
“Abbiamo identificato la connettività della banda larga come opportunità chiave per l’azienda.
L’Italia è indietro rispetto all’Unione europea su questo punto e il governo ha stabilito obiettivi ambiziosi. I vantaggi in termini di costi per l’Enel sono tali che non vediamo alcun concorrente in grado di raggiungere il nostro potenziale di connessione”.

Ha commentato così l’Ad di Enel Francesco Starace oggi, nel corso della presentazione londinese del piano strategico aziendale,  la decisione del colosso di entrare nel business della connettività in fibra. Ha tenuto a precisare però che il tema della fibra ottica “non è presente e non ci sono numeri” nel piano che Enel sta presentando  e “probabilmente farà parte della presentazione dell’anno prossimo. Investiremo anche con altri – ha comunque aggiunto – per assicurare che i cavi in fibra ottica vengano portati nelle case degli italiani fino al contatore e daremo accesso a questa interconnettività a operatori tlc, fornitori di contenuti, emittenti televisivi, chiunque voglia raggiungere case italiane.”

“Dopo sei mesi di studi dettagliati – ha proseguito Starace – e guardando alle città piccole e medie in Italia abbiamo visto che possiamo porre cavi portandoli a un contatore che sta all’interno delle case nel 40% dei casi e per l’altro 60% ci avviciniamo molto“. Inoltre, ha aggiunto, “non c’è limitazione in termini di copertura territoriale.

Sarà un progetto vasto, a livello nazionale” e si tratta di “un’attività senza rischio, perché è una parte ben regolamentata“. Ribadita più volte la non volonta di Enel di diventare un operatore telefonico o un gestore che offre contenuti, ma di mantere “aperta la connettività a chi vorrà utilizzarla”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE