Ecco il Samsung Galaxy Note 7: curvo, blu e con scanner dell’iride

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 05 Luglio 16 Autore: Stefano Fossati
Ecco il (probabile) aspetto definitivo del Samsung Galaxy Note 7. Le immagini sono state pubblicate su Twitter da una fonte affidabile, il noto “leaker” Evan Blass, noto sul social network come @evleaks. I rendering confermerebbero i vari rumor finora circolati sul futuro phablet top di gamma della casa coreana, compresa l’esistenza di una variante in una inedita (e attraente) colorazione blu denominata “Blue Coral”, accanto alle più tradizionali nero e grigio titanio.

Ecco il Samsung Galaxy Note 7: curvo, blu e con scanner dell’iride - immagine 1

Un’altra conferma arriva dal display, che dovrebbe essere un “doppio edge”, vale a dire con i due bordi laterali curvi come il “fratello minore” Galaxy S7 Edge, con cui il nuovo Note condividerà gran parte dell’hardware. Con diverse, significative differenze: le dimensioni innanzi tutto, con uno schermo da 5,7 pollici (contro i 5,5 dell’S7 Edge), che consentiranno di alloggiare una capiente batteria da 4200 mAh.

Come tutti i Galaxy Note, poi, sarà ovviamente presente la Stylus Pen, che oltre a permettere di scrivere e disegnare a mano libera sul display potrà interagire con un apposito menu integrato nel software del dispositivo. A proposito di software, si parla di un nuovo, deciso restyling per la TouchWiz, l’interfaccia Samsung che personalizza l’aspetto e le funzionalità del sistema operativo Android: il rinnovamento sarebbe così profondo che addirittura potrebbe coinvolgere anche il nome, con l’abbandono di TouchWiz per Grace. A livello pratico, stando alle indiscrezioni emerse finora, la nuova interfaccia dovrebbe consentire all’utente un maggior numero di interazioni direttamente dalle icone della home screen e della barra delle notifiche: il concetto ricorda in parte quello del 3D Touch dell’iPhone 6s di Apple, ma in questo caso le opzioni sarebbero attivate da uno swipe sulle icone e non da una maggiore pressione applicata allo schermo.

Tornando alle novità hardware, il Galaxy Note 7 (sembra ormai certo che il successore dell’attuale Galaxy Note 5 si chiamerà proprio così, “saltando” il numero 6 per allinearsi alla serie Galaxy S, attualmente giunta appunto alla settima generazione) dovrebbe essere dotato di scanner dell’iride, per consentire lo sblocco dello schermo semplicemente con uno sguardo: una tecnologia ancora più sicura rispetto alla lettura dell’impronta digitale. Dovrebbe inoltre debuttare (su uno smartphone Samsung) il connettore USB-C, il che significa che il Galaxy Note 7 non sarà compatibile con l’attuale visore per la realtà virtuale Gear VR (probabile quindi che ne venga presentata contestualmente una nuova versione).

Per il resto, la parentela con il Galaxy S7 (ed S7 Edge) è evidente: stessa (ottima) fotocamera posteriore da 12 megapixel, stessa fotocamera anteriore da 5 MP, stessa memoria interna da 64 GB espandibile con microSD, stessa impermeabilità ad acqua e polvere con certificazione IP68.

Secondo lo stesso Evan Blass, la presentazione del nuovo Note, inizialmente attesa all’IFA di Berlino a fine agosto, potrebbe essere anticipata a inizio agosto, per poi avviare la commercializzazione attorno alla metà dello stesso mese, così da evitare un arrivo nei negozi in contemporanea con l’iPhone 7, la cui presentazione – se la tradizione Apple degli ultimi anni sarà rispettata – dovrebbe avvenire a inizio settembre per avviare poi le vendite nelle settimane successive.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE