Dagli assistenti vocali ai robot modulari, le novità del CES 2017 di Las Vegas

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 03 Gennaio 17 Autore: Stefano Fossati
Al via giovedì 5 gennaio (fino a domenica 8) il CES di Las Vegas, la più importante fiera mondiale dell’elettronica di consumo. Non l’unica vetrina per avere le anticipazioni di ciò che vedremo sul mercato nei prossimi mesi, ma certamente un appuntamento importante per avere indicazioni su alcune delle principali tendenze hi-tech dell’anno appena iniziato.

E in prima linea, al CES, ci sono gli assistenti vocali di Amazon (Alexa), Microsoft (Cortana) e Google (Assistant), con l’obiettivo di conquistare “alleati” per espandere la propria presenza sul mercato. Il produttore di accessori audio OnVocal, ad esempio, presenta delle cuffie wireless che si connettono ad Alexa, mentre da GE arriva una lampada da tavolo che funziona anche da altoparlante intelligente integrando proprio la tecnologia di Amazon, esattamente come l’Echo che il colosso dell’ecommerce propone da più di un anno sul mercato americano. Proprio su questo fronte, a Las Vegas debutta anche lo “smart speaker” Aviva (foto sotto), basato invece su Google Assistant, mentre Microsoft sta lavorando con il colosso Harman Kardon su un altoparlante “premium” che, naturalmente, includerà l’intelligenza artificiale di Cortana.

Dagli assistenti vocali ai robot modulari, le novità del CES 2017 di Las Vegas - immagine 1

Ma non sono solo i colossi a stelle e strisce a investire in questo settore. Sempre al CES, la londinese Emotech rivela Olly, una sorta di “robot da tavolo” che, grazie all’intelligenza artificiale di cui è dotato, impara a riconoscere i vari membri della famiglia e adatta i propri comportamenti in base alla personalità di ognuno. Un progetto sviluppato con la collaborazione della University College di Londra, dell’Imperial College, della Edinburgh University e soprattutto grazie a 10 milioni di dollari di investimenti dalla Cina.

Dagli assistenti vocali ai robot modulari, le novità del CES 2017 di Las Vegas - immagine 2

A proposito di robot, diversi produttori specializzati portano al CES i loro modelli modulari: come l’Unibot di Evovacs (foto sopra), che di base è un aspirapolvere automatico, ma aggiungendovi i moduli appositi può trasformarsi in una videocamera di sorveglianza semovente o in un umidificatore/deumidificatore per gli ambienti domestici. Non mancano anche i robot specificamente studiati per svolgere mansioni come raccattapalle ai margini dei campi da tennis, giocatore di scacchi (in grado di muovere le figure su una comune scacchiera) o “raccoglitore di escrementi” dalla lettiera del gatto di casa.

Dagli assistenti vocali ai robot modulari, le novità del CES 2017 di Las Vegas - immagine 3

Cutii di Petovdesign (foto sopra) è invece una sorta di tablet montato a mo’ di testa su un “corpo” dotato di ruote, progettato per fare compagnia alle persone anziane: al momento, tuttavia, non abbiamo dati sull’efficacia del robot nel raggiungimento di questo obiettivo.

Dagli assistenti vocali ai robot modulari, le novità del CES 2017 di Las Vegas - immagine 4

Occhi puntati anche sulla Laundroid (foto sopra), una macchina in grado di stirare e piegare automaticamente la biancheria creata dalla giapponese Seven Dreamers e finanziata con 60 milioni di dollari da un gruppo di aziende fra le quali spicca il colosso Panasonic. Dovrebbe arrivare sul mercato entro quest’anno per ospedali, nursery e alberghi e per il 2020 l’azienda prevede di lanciare i primi modelli domestici.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate