Conclusa l´asta per le frequenze 4G a 800 MHz in Italia

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 22 Settembre 11 Autore: Gianplugged
Conclusa l´asta per le frequenze 4G a 800 MHz in Italia
Si è conclusa oggi pomeriggio alle 18 l´asta delle frequenze 4G in Italia. L´incasso complessivo per la banda da 800 MHz, la più pregiata, è stato di oltre 3 miliardi di euro.

Si sono aggiudicati i blocchi per la banda più pregiata delle frequenze di ultima generazione i maggiori gruppi di telecomunicazioni mobili operanti sul nostro territorio: Telecom Italia, Vodafone e Wind. I rilanci totali sono stati 15 in 31 differenti tornate e hanno coperto i vari blocchi. 

Se si considerano tutte le frequenze a disposizione il monte dell´incasso per lo stato italiano, secondo quanto comunica il Ministero dello Sviluppo, ha registrato un incremento rispetto al valore di partenza di 1.4 miliardi di euro.

La torta delle frequenze 4G in Italia per la banda a 800 MHz sarà suddivisa rispettivamente tra Telecom Italia (che ha messo sul piatto 992,2 milioni di euro per due blocchi), Vodafone (992,4 milioni di euro per due blocchi) e Wind (che si è aggiudicata un blocco generico e uno specifico sborsando 977,7 milioni di euro). Fuori dai giochi, per la frequenza 800 MHz, H3G.

L´asta per le altre bande a disposizione (1800, 2000, e 2600) proseguirà invece nei prossimi giorni.

Attraverso la tecnologia 4G, gli operatori mobili saranno in grado negli anni a venire (si ipotizza a partire dal 2013) di offrire connessioni mobili che possono raggiungere velocità di oltre 100 Mbps in ricezione e minor latenza.

Pe fare un paio di esempi pratici, sarà possibile a pieno regime scaricare un brano musicale in formato MP3 di 5 minuti in un secondo e un film in alta definizione in circa 20 minuti.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE