Con Dropbox ora si possono scannerizzare documenti e creare file di Office

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 23 Giugno 16 Autore: Stefano Fossati
Dropbox sempre più orientata alla gestione dei documenti sulla cloud. Il noto servizio di cloud storage ha annunciato diverse novità per facilitare la creazione e la condivisione di file, in particolare attraverso l’app per iOS, anche se la società ha confermato che le stesse funzionalità saranno presto estese anche a quella per Android. Le più importanti riguardano la possibilità di scannerizzare documenti all’interno della stessa app e la creazione di documenti Microsoft Office direttamente nell’app di Dropbox.

Attraverso la fotocamera dello smartphone, gli utenti potranno infatti scannerizzare e quindi organizzare documenti senza uscire da Dropbox, una funzionalità simile a quelle già offerte da altre app sia su Android che su iOS, da Microsoft Lens a CamScanner. La nuova funzionalità inclusa nell’app Dropbox, peraltro, offrirà anche la possibilità di cercare parole e frasi all’interno dei testi scannerizzati.

Con Dropbox ora si possono scannerizzare documenti e creare file di Office - immagine 1

La creazione di documenti Microsoft Office (Word, Excel e PowerPoint) all’interno dell’app è invece possibile cliccando su un apposito tasto con il segno “+” nella parte bassa dello schermo; una volta creati e salvati, i documenti potranno essere ulteriormente modificati attraverso le relative app Microsoft. La casa di Redmond, nonostante offra un servizio concorrente (OneDrive), collabora da tempo con Dropbox proprio per l’interoperabilità fra quest’ultimo e Office, come dimostra la possibilità di connettere direttamente il proprio account Dropbox all’interno delle app Microsoft Office per il mobile.

Novità anche per le versioni desktop (Windows e Mac) di Dropbox, sulle quali sono state aggiunte nuove opzioni di condivisione e collaborazione sui file fra i gruppi di lavoro: ad esempio, è ora possibile aggiungere note e commenti in specifiche aree di un documento, che può essere poi condiviso con altri utenti Dropbox cliccando sul file con il tasto destro (in precedenza era possibile condividere solamente cartelle inviando agli altri utenti il relativo link).

Ulteriori nuove funzionalità sono state annunciate per i prossimi mesi: fra queste, la possibilità di ripristinare versioni precedenti dei file. A otto anni dalla nascita e dopo avere conquistato 500 milioni di utenti, Dropbox punta quindi a trasformarsi da semplice spazio di archiviazione cloud a strumento di produttività, sulla scia ad esempio di quanto offre Google attraverso l’integrazione di Google Docs nel servizio cloud Drive.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate